Calcolo giorni fertili per rimanere incinta: come calcolare ovulazione

Calcolo giorni fertili per rimanere incinta, come calcolare ovulazione con i metodi fai da te e stick gravidanza facile per calcolare la temperatura basale

Commenti 0Stampa

Il calcolo giorni fertili per rimanere incinta è un metodo non completamente preciso, che si basa sull’ovulazione. 

Dal momento che i giorni fertili coincidono con l’ovulazione che si verifica 14 giorni prima delle mestruazioni, è possibile calcolare in quali giorni la donna avrà più possibilità di rimanere incinta, sempre che quest’ultima abbia un ciclo regolare di 28 giorni.

Vediamo quindi quali sono questi metodi per determinare il giorno in cui inizia l’ovulazione, ed individuare così il periodo più fertile per concepire  un bambino.

 

Calcolo giorni fertili per rimane incinta: meteodi fai da te

Calcolo giorni fertili per rimanere incinta: Uno dei metodi più semplici per calcolare i giorni fertili ed avere una gravidanza, è il calcolo fai da te

Sebbene questo metodo, sia semplice da effettuare non è detto che sia altrettanto preciso nello stabilire il giorno in cui inizia l’ovulazione, ossia, il periodo in cui la cellula uovo, o ovocita, sotto lo stimolo degli ormoni femminili matura e viene rilasciata nella tuba dove, se incontrerà gli spermatozoi, potrà essere fecondata.

Comunque sia, se vogliamo provare ad utilizzarlo dobbiamo considerare che il periodo di massima fertilità nella donna è da rintracciarsi durante la prima metà del ciclo mestruale, per cui a 14-15 giorni dopo l’inizio del flusso mestruale, ovvero, a  circa 14 giorni prima dell’inizio del nuovo ciclo. 

Questi calcoli però, possono valere solo se la donna ha un ciclo mestruale regolare di 30-35 giorni e anche in questo caso, stabilire con precisione il giorno dell’ovulazione potrebbe risultare sfalsato a causa di piccole variazioni del corpo.

 

Come calcolare l'ovulazione?

Come abbiamo detto nel paragrafo precedente, l’inizio dei giorni fertili nella donna coincide con il giorno in cui inizia l’ovulazione. 

Come capire l’inizio dell’ovulazione? Semplice, basta fare attenzione all’aumento del muco cervicale. Infatti, più si avvicina il giorno dell’ovulazione, e maggiore è la quantità di perdite trasparenti che diventano sempre più fluide. 

Quando poi, il muco cervicale diventa ancora più abbondante e la sua consistenza da simil gel si trasforma in acquosa, è questo il giorno del “picco” dal quale prende il via l’ovulazione dal giorno stesso, oppure nel giro di 1-2 giorni al massimo.

Dopo il picco, le perdite trasparenti tornano ad essere più dense e appiccicose, fino quasi a scomparire. 

Va da se, che per utilizzare questi metodi fai da te per il calcolo dei giorni feritili e l’individuazione del giorno in cui ha inizio l’ovulazione, è essenziale conoscere il proprio corpo, tenendo conto anche che infezioni e disturbi come l’ovaio politeistico, possono modificare ed alterare la consistenza del muco cervicale.

 

Giorni fertili calcolo temperatura basale, stick e test:

Giorni fertili calcolo temperatura basale: Un altro metodo per calcolare i giorni fertili, è utilizzare il cd. misuratore della temperatura basale, ossia, un termometro che serve a misurare la temperatura del corpo quando ci si appena svegliate.

Questo metodo si basa sul fatto che nei giorni successivi all’ovulazione, la temperatura del corpo aumenta di circa 0,3 – 0,5 gradi, passando quindi, ad esempio da una media di 36,5 gradi durante la fase pre-ovulatoria, ossia, prima del ciclo a circa 37 gradi nella fase post-ovulatoria, ossia, nella seconda fase del ciclo.

Calcolo giorni feritili con gli stick: per calcolare il girono dell’ovulazione e quindi il periodo di maggiore fertilità per rimanere incinta, potrebbero essere utili gli stick acquistabili in farmacia, che servono proprio a misurare l’ovulazione.

Per rilevare l’ovulazione, lo stick deve essere posizionato per 5 secondi sotto il flusso di urina, dopodiché bisogna attendere qualche minuto e vedere il risultato leggendo le due linee colorate sul display: se la linea diversa da quella di controllo, è meno intensa non si è ancora nel periodo ovulatorio, se le due linee invece sono uguali, significa che l’ovulazione è imminente.

COPYRIGHT DONNAFEMMINILE.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Lascia un commento
Contatti