Capelli Colore Estate 2017 schiarire Shatush Balayage e Flamboyage

Capelli Colore Moda Estate 2017 Balayage, Shatush, Flamboyage nuove tecniche per schiarire la base scura con punte chiare prezzi, durata e ritocco

Commenti 0Stampa

I Colori Capelli Estate 2017 sono all’insegna del tono su tono ed effetto schiarente naturale su tutta la lunghezza, ossia, di quello che si avrebbe naturalmente sul capello dopo una lunga esposizione al sole, il classico effetto dopo mare. Tantissime sono le nuove tecniche di colorazione inventate e proposte da molteplici hair stylists da Aldo Coppola a Seminara che hanno il merito di aver aperto le porte all’innovazione e alla creatività. 

I metodi di colorazione messi a punto dagli specialisti del settore sono ormai diffusi in tutta Italia e consentono di schiarire i capelli in modo molto particolare e naturale che di fatto ha soppiantato la tradizionale e ormai obsoleta tecnica dei "colpi di sole" e mèches veri must del passato che hanno il limite di schiarire al massimo di 2 o 3 toni i capelli lasciando le classiche "strisce" che oggi non sono più di moda. 

 

Capelli colore estate 2017: novità

Tra le novità della primavera-estate ci sono le nuove tecniche di colorazione per i capelli che consentono di ottenere schiariture molto naturali diventate il vero must dell’estate e adottate già da molte vip che hanno optato per i capelli, un effetto tono su tono e una schiaritura leggera accentuata sulle punte.

La tecnica con la quale si ottiene questo effetto si chiama balayage, una colorazione che regala ai capelli riflessi poco più chiari del tono naturale con ciocche scure sulla sommità della testa e più chiare sulle punte, oppure, al contrario più chiare sulla base e scure sotto le punte, con sfumature decise e contrasti dégragé.

Altra tecnica di colorazione che sta ottenendo grande successo è chiamata chatouche, in Italia maggiormente conosciuta con il nome di shatush che offre una schiaritura dei capelli molto particolare, il risultato finale è lo stesso dei colpi di sole e delle mèches ma senza le classiche righe con piccole ciocche schiarite al massimo di tre toni.

Insieme al Balayage e allo shatush parliamo anche della tecnica chiamata flamboyage messa a punto da Angelo Seminara per Davines e lanciata lo scorso autunno, questa nuova tecnica consente di ottenere riflessi naturali con l’aggiunta di lampi di luce ad hoc che insieme creano un gioco di tonalità, ombre e lucentezza inaspettate.

Un'altra nuova tecnica, è il nuovissimo Cherry Bombre capelli rossi.

 

Come schiarire i capelli con il Balayage?

Il balayage è una tecnica di colazione dei capelli da poco sbarcata in Italia che ha già fatto molte proseliti in tutto il mondo da Jennifer Aniston alla nostra Belen Rodriguez perché? Perchè è una tecnica capace di regalare una schiaritura dall’effetto molto naturale su tutta la lunghezza con ciocche più chiare esterne rispetto al corpo centrale della chioma di un tono più scuro. Il risultato finale è molto naturale in quanto le ciocche decolorate sono piccolissime e i riflessi sono visibili solo in particolari condizioni di luce. 

Per realizzare il Balayage si deve applicare il decolorante con una spatola e un pennello sulle ciocche più esterne della capigliatura che devono essere precedentemente e attentamente selezionate, lasciare quindi schiarire le ciocche più esterne per ottenere un effetto simile alla decolorazione dopo - mare.

Uno dei più grandi vantaggi nello scegliere questa particolare tecnica di colorazione è quello di eliminare il problema della tanto odiosa ricrescita, evidente sia nella colorazione classica che nei colpi di sole, proprio perché il colore alla radice dei capelli rimane quella naturale, a meno che non ci siamo capelli bianchi da dover coprire ma a questo punto si può optare solo per un semplice ritocco. Generalmente il balayage va ripetuto ogni tre mesi circa.

Il balayage californiano invece, è l’effetto che si ottiene puntando su nuance diverse di colore per i capelli vicino alla radice e sulle punte. A seconda delle scelte di colore, si possono ottenere effetti diversi. Ad esempio radici più scure e punte chiare, oppure al contrario radici chiare e punte molto scure, che degradano nel colore con sfumature decise La scelta fondamentale per un bellissimo risultato di Balayange sta oltre alla professionalità e alla manualità dell’hairstylist al quale ci rivolgiamo per la sua realizzazione, nella scelta della sfumatura. Come si fa il Balayage e in che cosa consiste la tecnica? La tecnica di colorazione Balayage deriva dal francese balayer che significa "spazzare" perché per la sua realizzazione l’hairstylist utilizza una spatola per passare una particolare miscela di colore che mira a schiarire solo piccole ciocche esterne, lasciando sotto e al centro i capelli più scuri. Per ottenere un risultato finale leggero e ottimale si devono scegliere attentamente le ciocche da schiarire e devono essere abbastanza consistenti in quanto a larghezza ma poco spesse, inoltre, è necessario saper bene dosare il tempo di posa, da pochi minuti a un quarto d’ora per schiariture più tenue, fino a mezz’ora circa per quelle più strong. Poi si procede con il lavaggio e la piega. 

A chi sta bene il Balayage? Capelli biondi, scuri, castani: La tecnica di Balayage è adatto a tutti i colori di capelli, l’importante è scegliere la nuance e la sfumatura che meglio si adatta alla carnagione e al colore degli occhi, ricordarsi che per ottenere un buon risultato finale non si deve mai schiarire per più di tre toni. 

  • Balayage su capelli scuri: optare per schiariture leggermente ramate o nocciola, caffè o cioccolato, cognac o ambra;
  • Balayage su capelli castani: si può optare per schiariture che arrivano a sfumature di biondo miele;
  • Balayage su capelli biondi: si può optare per un biondo chiaro fino al platino sfumature color sabbia, malto, caramello.

Per quanto riguarda la lunghezza dei capelli, il Balayage da risultati meravigliosi su capelli medio-lunghi, perché l’effetto è ben visibile mentre su capelli più corti l’effetto risulta ridotto ma comunque sempre bello ed elegante.

Quanto dura il Balayage e quanto costa?

I riflessi creati con la tecnica del Balayage durano finché i capelli non vengono tagliati ma per mantenerli lucenti e splendenti occorre rinnovarlo ogni tre mesi.ci sono comunque in commercio prodotti che aiutano al suo mantenimento come:

  • Aloe vera
  • semi di lino
  • olio di argan
  • Maschera e Protezione colore 

Il costo Bayalage è di circa  67,00 €  - 77,00 €  - 87,00 € e dipende dalla lunghezza dei capelli mentre per il ritocco varia dalle 48,00 alle 58,00 euro.

 

Shatush su capelli scuri, biondi e castani?

La tecnica di colorazione detta chatouche, in Italia meglio conosciuta con il nome di shatush, consente di schiarire i capelli in modo molto particolare e allo stesso tempo naturale ottenuto grazie ad uno specifico procedimento di schiaritura dei capelli con della tinta schiarente applicata sulle singole ciocche di capelli, precedentemente cotonate, da qui il nome “Nuvola”, sulla quale il parrucchiere interviene a mano libera per creare diversi effetti personalizzati in base alle richieste della cliente.

Lo Shatush è una tecnica innovativa arrivata in Italia già da tempo ma ritornata in auge quest’anno e consente di regalare una schiaritura dei capelli molto naturale, come quello che si ottiene durante l’estate, dopo una lunga esposizione al sole.

In cosa consiste la tecnica Shatuch o chatouche? Qual è l’effetto finale?

Lo Shatush è una tecnica innovativa partita dai saloni di bellezza di New York e Parigi e tornata di gran moda quest’anno. Il trattamento consiste innanzitutto nel creare su tutta la capigliatura una nuvola cotonando i capelli su tutta la lunghezza, a questo punto, il parrucchiere passerà la tinta schiarente partendo da una distanza di circa 10 cm dalla radice, in modo da mantenere sulla sommità il proprio colore naturale mentre sulla lunghezza i capelli si schiariranno man mano fino ad arrivare alle punte. Per creare una sfumatura omogenea e naturale, l’hairstylist può schiarire al massimo di tre toni il colore della base naturale della cliente.

Una volta passato il tempo di posa che varia a seconda dell’intensità del contrasto, per cui da pochi minuti per sfumature più tenui fino a mezzora per le strong, si passe al risciacquo, lavaggio e piega finale. Ricordiamo che questa tecnica non è molto invasiva e i danni lasciati dalla decolorazione sono minimi, inoltre, si ha il vantaggio di eliminare l’odiosa ricrescita perché il trattamento consente di mantenere alla radice il proprio colore naturale, il ritocco va ripetuto dopo qualche mese. 

Importante: Lo Shatush può essere eseguito anche su capelli precedentemente trattati con tinta e decolarazioni con méches e colpi di sole ma in questo caso il parrucchiere dovrà prima eseguire sulla chioma una decolorazione e poi passare un riflessante. Solo dopo questo trattamento, il capello potrà essere trattato con Shatush.

A chi sta bene lo Shatush? Capelli biondi, scuri, castani:

La tecnica Shatush è adatta a tutti i colori di capelli, l’importante è scegliere la nuance e la sfumatura che meglio si adatta alla carnagione e al colore degli occhi: 

  • Shatush su capelli scuri: optare per schiariture leggermente ramate o nocciola, caffè o cioccolato, cognac o ambra;
  • Shatush su capelli castani: si può optare per schiariture che arrivano a sfumature di biondo miele;
  • Shatush su capelli biondi: si può optare per un biondo chiaro fino al platino sfumature color sabbia, malto, orzo, grano.

Quanto dura lo Shatush e quanto costa?

La tecnica Shatush è un trattamento molto lungo da eseguire perché consiste in un lavoro eseguito completamente a mano libera dal parrucchiere per questo motivo il costo è abbastanza oneroso con prezzi che mediamente che vanno dai 70 ai 100 euro in base alla lunghezza dei capelli.

Per quanto riguarda la durata dell’effetto e dei risultati sono molto lunghi perché il ritocco può essere eseguiti ad intervalli di circa 3 o 4 mesi a meno che non si hanno capelli bianchi da dover coprire.

 

Il Flamboyage:

La tecnica Flamboyage è un trattamento di schiaritura dei capelli molto naturale che, a differenza del Balayage e dello Shatush ottimali su capelli medio lunghi, regala i suoi massimi risultati su tagli di capelli corti e molto corti in quanto va ad esaltare e risaltare le sfumature dei capelli naturali dalle radici alle punte, donando luminosità e lucentezza a tutta la chioma. Questa tecnica nata dalle sapienti mani di Angelo Seminara, direttore artistico dei saloni Davines sta già diventando un vero must della primavera-estate perché sa unire effetti meravigliosamente multisfaccettati e una schiaritura naturale. 

Come si fa il Flamboyage? In cosa consiste e come si realizza:

Per eseguire la tecnica Flamboyage viene utilizzato uno speciale strumento chiamato Flanzboyage Mèches che consiste come spiega direttamente Angelo Seminare "in una striscia adesiva trasparente che trattiene e avvolge le ciocche e consente allo stesso tempo di selezionare e isolare una piccola quantità di capelli, per una colorazione precisa creativa". "La tecnica si può usare per colorare un’intera sezione di capelli, scurire la base, schiarire le punte e viceversa. Una volta applicato il colore, striscia per isolare la ciocca trattata e si controlla in trasparenza lo sviluppo della nuance. Dopo mezz’ora, si rimuovono con acqua tiepida le strisce adesive ciocca dopo ciocca" aggiunge Seminara.

A chi è adatta la tecnica del Flamboyage?

La tecnica Flamboyage si adatta a tutte le donne e su qualsiasi taglio e lunghezza ma è soprattutto sui capelli corti che trova i massimi risultati donando alla chioma movimento e riflessi molto intensi, creando giochi di sfumature e contrasti forti per chi vuole osare e più tenui con tono su tono per chi vuole un look elegante e naturale, bellissime le nuance sul castano freddo, biondo scuro, nocciola.

Quanto dura l’effetto Flamboyage e quanto costa? 

La tecnica Flamboyage consente di schiarire i capelli in modo molto naturale e sfumato pertanto riduce se non addirittura elimina il problema dell’antiestetica ricrescita. Il trattamento deve essere ripetuto dopo 6-8 settimane, ma ci si può aiutare con prodotti ad hoc facilmente acquistabili in commercio come:

  • Shampoo protettivo
  • Shampoo e balsamo antiossidante e ristrutturante
  • Maschera Capelli Trattati

Il trattamento Flamboyage costa mediamente dalle 70 euro alle 100 euro in base alla lunghezza dei capelli.

Non vuoi schiarire i capelli con rpdotti chimici? Prova con i rimedi naturali. Ecco come schiarire i capelli in modo naturale.

COPYRIGHT DONNAFEMMINILE.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Lascia un commento
Contatti