Capelli crespi grassi e secchi rimedi 2017: prodotti anti crespo

Capelli Crespi Grassi e Secchi rimedi naturali e prodotti anticrespo alla radice con punte secche, come fare un impacco e una maschera olio di oliva

Commenti 0Stampa

I Capelli Crespi, secchi e arruffati sono un problema che si verifica soprattutto in inverno quando l’aria calda prodotta dai riscaldamenti artificiali negli ambienti chiusi si va a scontrare con l’umidità esterna, danneggiando irreversibilmente ogni piega e acconciatura e rendendo i capelli gonfi e difficili da gestire, anche situazioni di stress continuo e familiarità possono generare questo fastidioso problema colpendo sia uomini che donne.

 

Quali sono le cause dei capelli crespi?

I capelli crespi sono causati da una forte disidratazione dello strato più esterno del capello che perdendo la sua elasticità e la sua naturale lucentezza, diventa ribelle, arruffato e poco curato. Le cause di questo fastidioso problema possono essere varie e legate alla:

  • Familiarità: se i capelli crespi sono un fattore ereditario, quindi se uno dei genitori o nonni, soffre di questo problema ci si dovrà concentrare su prodotti per capelli anti crespo, alimentazione specifica e comportamenti ad hoc per ridurre l’effetto crespo. 
  • Abitudini Sbagliate con phon, piastra, arricciacapelli ecc.: l’uso quotidiano di questi "attrezzi da lavoro" danneggia fortemente la struttura del capello, facendolo apparire disidrato ed elettrizzato, perché il forte getto di aria calda fa perdere l’acqua contenuta nello stelo facendolo diminuire di diametro con la conseguenza di avere sempre di più capelli secchi e arruffati e difficili da mettere in piega.
  • Stagione: durante la stagione fredda particolarmente ricca di umidità, i capelli diventano ancora più crespi a causa dello sbalzo di temperature tra interni riscaldati e umidità esterna, che fa diventare i capelli gonfi, elettrizzati e difficili da domare.
  • Dieta poco bilanciata: un alimentazione povera di alcuni nutrienti fondamentali come proteine, vitamine o minerali,possono modificare il processo di cheratinizzazione, producendo l’indebolimento e l’assottigliamento dei capelli, con l’inevitabile effetto crespo. 
  • Stress: periodi di continuo stress psicofisico possono portare i capelli ad indebolirsi perdendo così elasticità e lucentezza.

 

Cura per capelli crespi grassi e secchi?

Come fare e soprattutto cosa usare se ho i capelli crespi?

Come si fa ad avere capelli belli, nutriti e lucenti per sempre?

Innanzitutto, per risolvere il problema o perlomeno cercare di ridurre l’effetto crespo dai capelli, è necessario come prima cosa verificare il motivo per cui i nostri capelli sembrano così secchi, sfibrati e crespi.

Ovvero, vedere se ce li abbiamo dalla nascita, se si manifestano così brutti solo in inverno e con l’umidità, se sono comparsi dopo una dieta o un periodo di forte stress o se le cattive abitudini di asciugatura e messa in piega dei capelli sono invece le reali colpevoli.

 

Migliori prodotti Anti crespo 2017:

Capelli crespi grassi e secchi prodotti: In commercio esistono tanti prodotti come shampoo, balsamo, maschere e lozioni a base di oli essenziali che certamente non fanno miracoli ma che se utilizzati con costanza e astuzia insieme a corretti comportamenti a tavola e di asciugatura possono ridurre incredibilmente l’effetto crespo dai capelli.

Tutti i prodotti anti-crespo, in vendita nei supermercati, nelle profumerie e nei negozi di forniture per parrucchieri, agiscono con una profonda idratazione del capello prevenendone la secchezza grazie ad oli specifici e amminoacidi come l’ARGININA e proteine, fondamentali per la ricostruzione della fibra capillare  per riparare quindi la parte più esterna e porosa del capello danneggiato e contrastando l’accumulo di elettricità statica, eliminando l’effetto crespo.

  • Shampoo, Balsamo e Maschera Anti crespo: questi tipi di prodotti specifici per il trattamento anti crespo, per essere efficaci vanno utilizzati almeno 2 volte a settimana, solo in questo modo i capelli diventeranno più disciplinati, morbidi, lucenti e meno elettrizzati. Generalmente, tutti i prodotti anti crespo contengono:
  • oli: che mirano a riempire le porosità superficiale del capello danneggiato come ad esempio l'olio di cocco.
  • Proteine e gli amminoacidi con azione anti-rottura: che vanno a riparare le fibre danneggiate.
  • Lozioni, spray e sieri anti-crespo: sono prodotti che vanno utilizzati prima di eseguire l’asciugatura o la messa in piega con spazzola, piastra e arricciacapelli, in quanto servono a proteggere il capello dall’alta temperatura del phon e della piastra, creando un film di rivestimento sullo stelo, evitando così di elettrizzarsi. Tali prodotti, possono essere utilizzati anche dopo la fase di asciugatura e fissaggio, in quanto proteggono sia dal vento che dai raggi UV, oltre che a mantenere l’effetto anti crespo più a lungo e a contatto con l’umidità.
  • Trattamento cheratina capelli particolarmente indicato per capelli crespi, rovinati e per lisciare i capelli ricci.

 

Capelli crespi, grassi e secchi rimedi naturali fai da te:

Ai prodotti della grande industria della cosmesi, si possono affiancare anche rimedi naturali e fai da te e provenienti dalla tradizione popolare con i rimedi della nonna.

Tra i metodi cosiddetti casalinghi contro i capelli crespi con Cute Grassa, troviamo:

  • maschera all’olio di oliva.

  • impacchi di oli di mandorla o lino.

  • maschere ristrutturanti a base di miele.

  • shampoo preparati con estratto di uova e limone.

  • balsamo al rosmarino.

Questi trattamenti oltre ad essere molto facili da preparare e da reperire, sono molto utili per il trattamento dei capelli crespi e sono naturali al 100%,  sono economici e particolarmente efficaci nel contrastare e nel ridurre la disidratazione e l’elettricità. Per esempio, per preparare la maschera all’olio di oliva o girasole che può essere effettuata anche 1 volta a settimana, serve pochissimo tempo, spazio ed attrezzatura:

  • Olio di Oliva: 1 tazzina

  • Pettine a denti larghi

  • 1 Cuffia di Plastica

Iniziare a stendere con le mani l’olio di oliva, partendo dalle punte e su tutta la lunghezza del capello, evitando il contatto con la cute che in caso di forfora grassa e punte secche e crespe, può aumentare la stimolazione delle ghiandole sebacee e quindi di sebo sul cuoio capelluto.

Una volta distribuito l’olio in modo uniforme e con un piccolo massaggio, per favorire la penetrazione dei principi attivi contenuti nell’olio, pettinare i capelli con il pettine dopodiché mettere la cuffia e lasciare agire per almeno 3 ore. Passato il tempo di posa, sciacquare i capelli con acqua tiepida e con il consueto shampoo.

I risultati ottenuti con questo trattamento fai date, saranno immediatamente visibili, i capelli infatti sembreranno subito migliorati e l’effetto crespo molto ridotto, inoltre, se l’obiettivo è anche quello di rafforzare capelli indeboliti si può scegliere di aggiungere alla maschera anche due cucchiai di yogurt bianco, oppure, di aggiungere una o due gocce di olio di semi di lino al consueto shampoo.

 

Capelli Grassi alla radice e Secchi sulle punte? Quali rimedi?

Sono moltissime le persone che soffrono di capelli grassi e punte particolarmente secche, un fenomeno questo causato dall’eccesiva produzione di sebo da parte delle ghiandole sebacee sottostanti al cuoio capelluto e che invece di essere oleoso e scendere verso le punte come nella maggior parte dei casi, si compatta solo solo sulla cute non lubrificando i capelli fino alle punte, che diventano disidratate e secche al tatto e all’aspetto.

Un rimedio idoneo per neutralizzare questo fenomeno deve mirare a ripristinare l’equilibrio acido-idro-lipidico della cute restituendo lucentezza e vitalità ai capelli, con trattamenti ad hoc che devono agire su due fronti: 

  • CUTE: per cui Detergere, purificare e normalizzare la produzione eccessiva di sebo.

  • PUNTE: nutrire, lubrificare e reidratare le punte secche senza affaticare ulteriormente la cute già di per sè grassa.

      

Radice e punte secche:

Quando i capelli crespi e secchi si accompagnano ad una cute secca, i rimedi più efficaci per trattare questo problema devono avere come primo obiettivo quello di fornire un apporto supplementare di lipidi, acqua e sostanze nutritive e rigeneranti, che siano in grado quindi di stimolare contemporaneamente l’attività delle ghiandole sebacee e/o sudoripare, anche grazie a piccoli massaggi sul cuoio capelluto.

 

Come asciugarli e usare phone piastra?

Trattare ogni giorno con capelli indisciplinati, elettrizzati e indomabili è veramente dura sia per per il poco tempo a disposizione sia per lo strazio di come pettinarli e sperare che non piova a metà giornata.

Come abbiamo detto in precedenza, esistono molti piccoli accorgimenti per contrastare l’effetto crespo dei capelli, a partire da una dieta bilanciata, prodotti specifici anche fai da te e maschere per capelli casalinghe ma è altrettanto importante la fase dell’asciugatura, in quanto anche da questa dipende la ribellione dl capello che da liscio si gonfia piano piano senza una logica e diventa brutto da toccare e figuriamoci da vedere.

Quindi sarebbe bene specialmente in estate, o quando le dolci temperature consentono di asciugare i capelli al vento, di non utilizzare il phon e nelle altre stagioni, preferire al phon una salvietta in microfibra per tamponare delicatamente la cute e i capelli, in questo modo si eviterà l’accumulo di elettricità e di crespo.

  1. Usare il Phon sempre ad una distanza di circa 20 cm dalla testa, perché l’alta temperatura non fa altro che aumentare l’elettricità e l’effetto crespo.  

  2. Usare la Piastra solo su capelli molto asciutti e scegliere un modello con interno in ceramica e temperatura regolabile.

  3. Ricordare che una piastra già a 120° consente un liscio quasi perfetto senza danneggiare i capelli. 

  4. Ricordare che utilizzare la piastra e il phon tutti i giorni può disidratare il capello, schiarirlo e bruciare le punte.  

  5. Utilizzare lozioni e spray anti crespo prima di passare la piastra e il phon, possono aiutare a proteggere i capelli.

  6. Per la frangia ribelle: usare il getto di aria fredda del phon con il becco d’oca direzionandolo dall’alto verso il basso e utilizzando un pettine, fissare poi il tutto con un po’ di lacca, ciò eviterà l’accumulo di energia statica e capelli crespi. 

  7. Per lisciare i capelli crespi, non usare spazzola e phon prima di usare la piastra ma utilizzare dei grandi bigodini su tutta la testa ed asciugare con il phon, per almeno 10 minuti, togliere i bigodini solo dopo un minimo di posa di 2 ore ed eventualmente finire con la piastra.

COPYRIGHT DONNAFEMMINILE.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Articoli Simili

Lascia un commento
Contatti