Come coprire i capelli bianchi con l'henné puro 100 Indigo? Istruzioni

Coprire i Capelli Bianchi con l’Henné è un ottimo rimedio naturale per nasconderli e li cura rendendoli forti, sani e belli e può essere usato in gravidanza

Commenti 0Stampa

Come coprire i capelli bianchi con l'henné puro 100 e Indigo? E' possibile basta seguire dei piccoli accorgimenti e scegliere la miscela giusta. In commercio esistono, infatti, tantissimi tipi di hennè ma in realtà il migliore è quello puro al 100%, ossia, senza aggiunte chimiche perché ricavato esclusivamente dalla sola pianta di lawsonia inermis, dalle cui foglie essiccate e polverizzate, si ricava appunto quel composto che tutti conosciamo e che era già utilizzato 8.000 anni fa dalle donne per mantenere i capelli sani e per colorare i capelli bianchi.

 

Come coprire i capelli Bianchi con hennè puro al 100%?

Moltissimi prodotti in commercio, pubblicizzano colorazioni naturali in varie sfumature di biondo, rosso, castano con hennè puro al 100%, questo però non corrisponde a verità in quanto l’hennè a prescindere dal paese di provenienza, contiene solo una sostanza che è in grado di colorare i capelli, ovvero, il Lawsone che si trova appunto solo nelle sue foglie e che consente una pigmentazione di colore arancio e rame, pertanto hennè “nero”, “rosso” o “neutro” non esistono ma vengono prodotti artificialmente con l’aggiunta di pigmenti sintetici o derivati da altre piante o da sali metallici, anche utilizzati per mascherare una cattiva qualità dell’hennè. 

Questi sali metallici tossici, pigmenti chimici, o para-fenilendiamina, una tra le sostanze più comuni utilizzate per le colorazioni permanenti dei capelli responsabile di molti casi di dermatiti da contatto, aggiunti all’hennè consentono di formulare sfumature diverse di capelli ma al contempo possono essere altamente tossiche e dannose per la salute delle persone in termini di allergie, dermatiti e danneggiamento dei capelli ma soprattutto per donne in stato di gravidanza, in quanto la tossicità di queste sostanze possono passare al feto.

Il problema più evidente è l’impossibilità di prevenire tale fenomeno dall’origine, in quanto in base alla normativa dei paesi produttori non vi è l’obbligo di dichiarare sulle confezioni dei prodotti la reale composizione dell’hennè o meglio ci sarebbe se per esempio fosse coltivato in Italia o in Europa ma non in quei Paesi, pertanto è altamente probabile che un hennè spacciato come puro al 100% non sia naturale ma con aggiunta di additivi chimici.

 

Rimedi naturali contro i capelli bianchi? L'hennè e indigo

Una volta appurato che l’hennè che abbiamo comprato è puro al 100% si può procedere a a preparare e stendere il composto sui capelli per coprire i capelli bianchi, è utilissimo anche per coprire e mascondere la comparsa dei primi capelli bianchi.

L’henné si trova in commercio in polvere, di colore verde, e viene venduto in una busta di plastica ed è a base di foglie della pianta Lawsonia, per ottenere colorazioni diverse, possono essere aggiunti altri ingredienti naturali come l’Indigo o Cassia, utilizzando più volte questi ingredienti si può dire addio per sempre ai capelli bianchi.

L’hennè puro al 100% può essere anche utilizzato come cura per i capelli bianchi ma non solo perché garantisce ottima consistenza al capello, forza e resistenza e una protezioen agli agenti chimici esterni. 

 

Come riconoscere un hennè naturale al 100%?

Hennè con aggiunta di sali metallici: può alterare il colore dei capelli e danneggiare seriamente la struttura del capello specialmente se trattato in precedenza con tinture chimiche.

Tra i sali metallici i più utilizzati sono:

  • acetato di piombo;
  • nitrato d’argento;
  • rame;
  • nichel;
  • cobalto;
  • ferro.

Tali sostanze a contatto con i capelli trattati con decoloranti, tinte o permanenti, reagiscono alterando il colore diventando quindi verdi, porpora o addirittura bruciarsi completamente, a differenza di quanto avviene con il vero hennè puo al 100% le cui molecole si mescolano alla cheratina del capello rendendolo forte, setoso e spesso. 

Per cui prima di iniziare a passare l’hennè sui capelli è bene fare una prova metalli e sostanze tossiche, soprattutto se si è, o si sospetta, una gravidanza.

Per capire se la confezione che abbiamo comprato è un hennè puro al 100% o è stato modificato con agenti chimici tossici, per cui è consigliabile fare una prova su una piccola ciocca di capelli rimasti sulle setole della spazzola,  mescolare 30 ml d’acqua ossigenata a 20 volumi e mettere la ciocca a bagno nella miscela e vedere l’effetto che produce:

  • se il colore cambia immediatamente: l’hennè contiene PIOMBO;
  • se il colore non cambia ma assume sfumature verdi: l’hennè contiene NITRATO D’ARGENTO;
  • se inizia a bollire e si surriscalda distruggendola: l’hennè contiene RAME.

 

Hennè e indigo tingono i capelli grigi e altri colori?

Se i capelli sono sale e pepe, quindi una parte bianchi o grigi e l’altra del colore naturale o trattata in precedenza, i risultati possono essere diversi in quanto la miscela di indago e hennè tinge in parte i capelli grigi, per cui il colore non sarà uniforme per cui èè possibile ripetere l’operazione più di una volta fino ad ottenere la copertura desiderata o aggiungere mezzo cucchiaino da tè di sale ogni 100g di indigo.

  • Se si mescola metà hennè e metà indigo: il colore dei capelli sarà castano medio con riflessi caldi.
  • Se si mescola una parte di hennè e due parti di indigo: i capelli grigie diventeranno castano medio freddo mentre le ciocche scure diventeranno ancora più scure e fredde. 
  • Se si passa prima l’hennè e poi l’indigo: i capelli grigi assumeranno le tonalità del nero. Ripetute applicazioni di hennè e indigo saturano i capelli con più colore.

Importante: prima di procedere ad applicare i vari mix della miscela, provare sempre su un campione di capelli fino ad ottenere il risultato desiderato.

 

Dosi e quantità: Quanto hennè e indigo usare su capelli bianchi corti, lunghi e medi?

  • per colorare capelli corti: servono 100 grammi di hennè, se si usa in mix con l’indigo dividere la dose in parti uguali
  • per colorare capelli lunghi fino al collo: servono 200 grammi di hennè se si usa in mix con l’indigo dividere la dose in parti uguali
  • per colorare capelli fino alle spalle: servono 300 grammi di hennè se si usa in mix con l’indigo dividere la dose in parti uguali

Se si usa l’indigo prima o dopo l’hennè, utilizzare la stessa quantità di hennè scelta in base alla lunghezza dei capelli.

  • Per avere capelli castano chiaro: miscela 2/3 hennè e 1/3 indigo;
  • Capelli castano medio: 1/2 hennè e 2/3 indigo;
  • Capelli castano scuro: 1/3 hennè e 2/3 Indigo;
  • Capelli neri: prima hennè e poi indigo.

 

Come si prepara l’hennè per i capelli bianchi?

1) Come si preparare l'hennè in polvere? L’hennè in polvere va mescolato con del succo di LIMONE confezionato o appena spremuto, fino a quando non si ottiene un composto omogeneo simile per consistenza ad una purea di patate.Il succo di limone se troppo acido per la pelle può essere sostituito anche da:

  • succo di arancia;
  • succo d’uva;
  • Aceto;
  • vino.

Avvertenze: Vietato usare lo yogurt: in quanto non mantiene nel tempo la colorazione dell’hennè e causa eccessiva formazione di forfora e Vietato usare il CAFFE’: perché non fa accentuare il colore, produce cattivo odore e può far causare mal di testa

2) Lasciare riposare 12 ore o risacaldarlo a 35° gradi: Una volta preparato il composto di polvere di hennè e succo di limone, fatelo riposare per almeno 12 ore ad una temperatura di circa 21°gradi, perché il rilento rilascio di acidi darà risultati migliori. Se invece abbiamo fretta, mettere il composto in un posto tiepido ad una temperatura di 35° gradi e procedere a stenderlo sui capelli dopo 2 ore.

3) Stendere l'hennè sui capelli bianchi: Quando è il momento di procedere a stendere l’hennè, aggiungere un altro po’ di succo di limone per rendere il composto più denso simile allo yogurt. L’hennè puro al 100% dona una colorazione rosso-arancione pertanto se si tingono i capelli bianchi il risultato sarà di un colore rosso ramato, se invece si vogliono ottenere tonalità sul castano e bruno, occorre aggiungere alla miscela di hennè e succo di limone un’altra sostanza naturale chiamata INDIGO che è sempre estratta da una pianta in grado di colorare di blu scuro e funziona in una miscela leggermente basica.

Pertanto, se si unisce hennè ed indigo nella stessa miscela, i capelli avranno tonalità brune, se si passa prima l’hennè sui capelli e se dopo essere stati risciacquati, viene passato l’indigo, si avranno capelli neri.

 

Istruzioni su come si applica sui capelli e il tempo di posa:

Applicazione hennè e tempo di Posa: Come va applicato l’hennè sui capelli bianchi? Cosa fare prima e per quanto tempo tenere in posa: Una volta preparata la miscela di hennè e di Indigo il mix di hennè bisogna lavare ed asciugare i capelli e pettinarli dividendoli in ciocche. La procedura di applicazione dell’henné puro al 100% o in mix con indigo per coprire i capelli bianchi è:

  • Applicare sulla linea della fronte una crema tipo nivea per evitare che la pelle si colori di hennè.
  • Preparare il mix di hennè + indigo + succo di limone e farla riposare per 12 ore oppure lasciare il composto a riposo per 2 ore ad una temperatura di 35°
  • Applicare sui capelli lavati ed asciugati
  • Applicare il composto all’henné, partendo dalla radice dei capelli, e ricoprire tutta la nuca completamente, usare sempre i guanti per evitare di macchiare la pelle delle mani e del corpo.
  • Coprire la testa con un telo di plastica, e poi avvolgere il tutto con un asciugamano.
  • Dopo 60 minuti togliere l’asciugamano e la plastica, strofinare i capelli per assicurarsi che ogni capello rimanga coperto con l’henné. Riapplicare l’asciugamano.
  • Lasciare agire per altri 10 minuti e sciacquare l’henné dai capelli con abbondante acqua calda e lasciare agire il balsamo per 30 secondi. Non usare lo Shampoo
  • Lo Shampoo potrà essere effettuato a partire dai 2 giorni dopo il trattamento all’hennè, in modo da consentire all’hennè di sviluppare il colore e legare bene alla cheratina del capello.

 

Come si toglie ed evitare il cattivo odore di hennè dai capelli?

Per eliminare l’odore di hennè dai capelli:

  • Aggiungere al composto olio essenziale o polvere di chiodi di garofano, che rende anche il colore più scuro. 
  • Risciacquare i capelli con un infuso di fiori di lavanda o di rosmarino.
  • Aggiungere all’hennè polvere di cannella, che non modifica il colore.
COPYRIGHT DONNAFEMMINILE.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Lascia un commento
Contatti