Qual è la dieta migliore al mondo per dimagrire e perdere peso?

Dieta migliore al mondo per dimagrire velocemente e perdere peso, senza rischi per la salute, quali diete sono da evitare in assoluto perché sono pericolose

Commenti 0Stampa

La dieta migliore al mondo per dimagrire velocemente e perdere peso, è una dieta bilanciata che consente di assumere tutti i principi nutritivi di cui l'organismo ha bisogno. Ma tra le tante diete in circolazione, qual è la migliore in assoluto? Sono tantissime le organizzazioni che hanno cercato di stilare graduatorie delle diete più efficaci in assoluto come ad esempio la U.S.News World report  che ha testato e valutato 32 diete e Altroconsumo che ha testato le diete più famose e stilato una graduatoria in base ai pro e contro di ogni regime alimentare. 

 

Qual è la dieta migliore al mondo per dimagrire velocemente e perdere peso?

Secondo l'indagine condotta da la U.S.News World report  al primo posto della dieta più efficace al mondo che consente di perdere velocemente peso ma allo stesso tempo capace di essere equilibrata e bilanciata è la Dash Diet approccio contro l'ipertensione a base di fibre naturali e senza sale, al secondo posto c'è la dieta TLC therapeutic Lifestyle Changes una dieta messa a punto dall'Istituto nazionale della salute americana  che mira a modificare alcuni comportamenti alimentari sbagliati per preservare la salute del cuore, al terzo posto a pari merito c'è la Mayo Clinic un regime alimentare ad hoc per i diabetici e la nostra dieta mediterranea molto completa e bilanciata a base di frutta e verdura, carboidrati e proteine e olio extravergine di oliva. Secondo la classifica stilata invece dall'italiana Altroconusmo in base all'indagine condotta sulle diete più famose al mondo pubblicizzate da articoli e libri, considerando pregi e i difetti di ogni regime alimentare e i possibili svantaggi ed effetti collaterali che un prolungato regime alimentare potrebbe avere sull'organismo.

Tra le migliori diete al mondo in termini di efficacia e dimagrimento veloce ma normale c'è la dieta Carb Lover's ritenuta buona dal punto di vista del dimagrimento e del bilanciamento degli alimenti assunti in quanto un simile regime alimentare non dovrebbe portare a particolari carenze. Questo tipo di dieta si basa su un principio fondamentale, l'importanza dell'amido resistente per dimagrire in quanto non viene digerito dall'organismo ma capace di dare senso di sazietà e riduzione di zuccheri e grassi assorbiti dal corpo. La dieta è composta da due fasi una di urto con 1200 calorie al giorno e ad ogni pasto è prevista l'assunzione di 4 tipi di alimenti ricchi di amido resistente, detti carbstar,  e carne, pesce, uova, frutta, verdura, olio o frutta secca da aggiungere al pasto. Nel periodo di urto che dura una settimana si perdono circa 2 chili e più mentre nel periodo di assestamento che dura 21 giorni la perdita di peso è di circa 1 kg a settimana. A livello accettabile, sempre secondo l'indagine di Altroconsumo, sono la dieta dell'indice glicemico a base di alimenti integrali purtroppo però non esiste una lista ufficiale convalidata dalla comunità scientifica circa gli indici glicemici, la dieta secondo il metodo Montignac che auspica il consumo di molte fibre a discapito di alimenti raffinati e grassi anche qui manca un alita ufficiale di indici glicemici degli alimenti, ossia, del valore che indica la velocità di innalzamento della glicemia in seguito all'assunzione di un alimento. 

Buonissima inoltre la nuova dieta scientifica per la pancia gonfia e per chi soffre di intestino irritabile messa punto dal gastroenterologo italiano prof. Corazziari, il cui studio è stato presentato all'Expo di Milano. La dieta si basa sull'assunzione quotidiana di alimenti non fodmap, ossia, a basso contenuto di fermentazione.

Ancora accettabile la Welcome Weight che è l'ex Weight Wochers, messa al quarto posto mondiale dalla U.S.News World report  e ritenuta accettabile anche da Altroconsumo che rileva delle difficoltà nel seguire questo regime alimentare ipocalorica a causa di una poco chiara classificazione di cibi da poter mangiare. Di livello mediocre invece sono: la dieta acido base perché fortemente limitante nella varietà di alimenti che possono essere assunti e per questo a lungo termine potrebbe causare carenze alimentari importanti; la dieta dei geni che si basa sulla variazione dei geni legati al metabolismo che intervengono quindi nella regolazione del glucosio, colesterolo e grassi. La dieta dei geni quindi interviene quindi in diverso modo su una persona soggetta a colesterolo rispetto ad un'altra che a rischio diabete. Il costo della dieta dei geni su internet varia dai 200 a 400 euro ma fate attenzione perché non vi sono dati certi e scientifici che confermano la validità di tale regime dimagrante.

Sempre a livello mediocre, secondo Altroconsumo, è la dieta metodo Naturhouse definita molto costosa perché prevede sostituti del pasto e prodotti fitoterapici con marchio, la dieta Pesoforma un regime ipocalorico che prevede una dieta bilanciata e un pasto sostitutivo con le barrette a marchio Pesoforma con zucchero anziché dolcificante e con grassi non proprio salutari; dieta Scarsdale che si basa su un apporto calorico molto ridotto dalle 850 alle 1200 calorie, sia nella prima fase d'urto che nella seconda fase vi è uno squilibrio tra i macronutrienti da assumere perché predilige proteine con il 43% rispetto a carboidrati e grassi buoni.

Mediocre anche la dieta tisanoreica ipocalorica e iperproteica che si base su 3 fasi intensiva, di stabilizzazione e di mantenimento. Nella prima fase della dieta tisanoreica sono vietati carboidrati, frutta e zuccheri, cereali e derivati e sono ammessi due cucchiai di olio extravergine al giorno. I pasti nella giornata sono suddivisi in 5 pasti di cui 4 con prodotti targati Tisanoreica.  Nelle fasi successive, si reintroducono piano piano i carboidrati integrali e i grassi. Valutazione mediocre anche per la dieta Zona con il famoso regime alimentare a blocchi con 40, 30, 30 ossia, ad ogni pasto deve essere rispettata la percentuale di 40% di carboidrati, 30% di proteine e 30% di grassi. La dieta fornisce tabelle con tutti gli alimenti suddivisi in blocchi ma all'interno dei carboidrati sono considerati tali anche frutta e verdura. La dieta sembra quindi difficile da capire e da poter mantenere per lungo periodo in quanto gli alimenti vanno sempre pesati nei 5 pasti previsti al giorno, è costosa e squilibrata a favore del consumo di proteine.

 

Diete da evitare in assoluto perché pericolose per la salute:

Le 6 diete assolutamente da evitare perché pericolose per la salute, sono secondo i test effettuati e condotti da Altroconsumo:

Dieta Atkins una dieta che prevede 4 fasi chinate approccio, perdita di peso, pre mantenimento e mantenimento per tutta la vita. Alla base della dieta Atkins, c'è il principio della chetogenesi, ossia, il meccanismo che permette di prendere l'energia che serve a far funzionare gli organi e a vivere, dalle proteine  e grassi, ecco perché durante la fase di approccio che dura 2 settimane le proteine possono essere assunte liberamente mentre i carboidrati sono fortemente limitati. Nelle successive fasi, i carboidrati vengono aumentati progressivamente senza particolari limitazioni, è la persona stessa che sceglie istintivamente i cibi ma se si riprende peso è necessario ricominciare dalla prima fase. La dieta Atkins quindi appare fortemente sbilanciata perché troppo proteica, ha un costo elevato e lasciare all'istinto la scelta degli alimenti da assumere non può essere la soluzione per correggere comportamenti alimentari sbagliati. 

Dieta del gruppo sanguigno è una dieta pericolosa perché rischia di far insorgere gravi carenze alimentari perché questo regime si basa sull'assunzione di determinati alimenti e sull'esclusione di altri in base al gruppo sanguigno. Perché sul gruppo sanguigno? Perché secondo la teoria di questa dieta ogni gruppo, si è formato a seguito dell'evoluzione dell'uomo in risposta agli stimoli esterni e per la sopravvivenza , ossia, il primo gruppo sanguigno ad essersi formato è il Gruppo 0 nel periodo in cui l'uomo era cacciatore per cui alle persone che appartengono a questo gruppo, sono sconsigliati latticini, legumi, cereali, pasta e riso. La dieta deve essere accompagnata a sforzi fisici pesanti. Gruppo sanguigno A Agricoltore è consigliata una dieta a base di cereali e vegetali limitando il consumo di carne, l'attività fisica deve essere leggera. Gruppo B Nomade no a conservanti e zuccheri semplici contenuti per esempio nella frutta, attività fisica è tennis e camminate. Gruppo AB enigmatico la dieta deve essere a amerà del gruppo A e B, per cui possono essere assunti tutti i cibi con moderazione. Dal punto di vista salutare questo tipo di dieta è molto rischiosa soprattutto per chi ha il gruppo sanguigno 0 perché è un regime iperproteico e consumo di carne rossa.

Dieta Dukan è una dieta iperproteica e chetogenica, consiste in 4 fasi attacco, crociera, consolidamento e stabilizzazione. Nelle prime due fasi i carboidrati sono pressoché assenti durante la prima fase per comparire un giorni e uno no, nella seconda fase. In tutte le fasi è obbligatoria l'assunzione di 2 cucchiai al giorno di crusca di avena, 2 litri di acqua e 20 minuti di attività fisica al giorno. La dieta in tutte le fasi, appare, sempre molto sbilanciata perché la percentuale di proteine è troppo alta rispetto agli altri nutrienti, inoltre, la crusca non basta a soddisfare la mancanza di carboidrati e fibre e dal momento che le proteine sono quasi sempre di origine animale,  è elevato il rischio di colesterolo e carenze vitaminiche e sali minerali.

 

Dieta fast, paleodieta e South beach:

Dieta paleodieta è un regime alimentare che fonda la sua teoria sulle abitudini alimentari dell’uomo primitivo delle caverne prima della scoperta dell'agricoltura. Eì un regime iperproteico che prevede l'assunzione di carni magre pesci piccoli, frutti di mare, frutta secca e fresca e verdura. Sono invece assolutamente vietati i carboidrati come pasta, riso farine, zuccheri raffinati, patate, legumi, latticini, tutti i cibi industriali, caffeina e alcool.Dal punto di vista tradizionale la paleodieta è fortemente sbilanciata in quanto le proteine superano di gran lunga la razione giornaliera raccomandata dalla comunità scientifica che consiglia di non superare l'assunzione di carne a 500 grammi a settimana per evitare l'insorgere di tumori al colon retto.

Dieta South Beach è un regime iperproteico e ipocalorico che si distingue in tre fasi, la prima fase 1 che dura 2 settimane, in cui si perde più peso e si consumano carni magre e pesce, uova e latticini con pochi grassi alcuni tipi di legumi e verdure, qualche noce o mandorla al giorno e dolcificante, vietatissima a frutta. Nella seconda fase vengono introdotti i carboidrati come cereali integrali e la frutta con pochi zuccheri come mele e pere, il cioccolato fondente, le verdure che nella prima fase sono vietate come carote e zucca, patate). Nella terza fase si può mangiare di tutto evitando cibi con alto indice glicemico. La pericolosità di questa dieta, sta nella limitazione di frutta e verdura nella prima fase che non riesce a soddisfare il giusto apporto di fibra consigliato dalla comunità scientifica per cui è molto facile l'insorgere di malattie come il colesterolo.

Dieta Fast 5 giorni e 2 di digiuno è una dieta pericolosa per la salute senza fondamento scientifico, consiste in due giorni di semi digiuno e 5 giorni in cui è possibile mangiare qualsiasi cosa. Nei 2 giorni di semi digiuno si possono assumere solo 500 calorie per la donna e 600 calorie per l'uomo in un solo pasto o divise in più pasti con uno spuntino con solo un frutto. Gli alimenti che possono essere mangiati sempre in questi due giorni sono ortaggi e frutta, fatta eccezione per uva, fichi, banane ecc, uova, pollo, pesce, ricotta, fiocchi di latte e latte scremato. Il rischio di questa dieta è di avere nel lungo periodo carenze alimentari e poco dimagrimento, non ci sono studi scientifici che confermano la validità di un simile esime alimentare, fatta eccezione di studi sperimentali condotti su animali ma non sugli esseri umani.

COPYRIGHT DONNAFEMMINILE.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Articoli Simili

Lascia un commento
Contatti