Dieta Plank menu settimanale per dimagrire 9 chili in 2 settimane

Dieta Plank menù settimanale e mantenimento per dimagrire 9 kg in 14 giorni cosa testimonianze controindicazioni effetti collaterali dieta iperproteica

Commenti 0Stampa

La Dieta Plank, è un regime alimentare ipocalorico ed iperproteico, che se seguito in modo scrupoloso permette di dimagrire 9 kg in 2 settimane.

Il menù della dieta Plank, è però molto restrittivo e potrebbe risultare difficile da seguire alla lettera e soprattuto rischioso per la salute, essendo un regime iperproteico.

Per cui se proprio si vuole provare a perdere peso con la dietà Plank, è meglio chiedere prima il parere a un dietologo o nutrizionista esperto, o al proprio medico di fiducia.

Fatte queste premesse, vediamo cos’è e come funziona la dieta Plank il menù settimanale, quanti chili si perdono ed in quanto tempo, le testimonianze e le controindicazioni.

 

Che cos’è la dieta Plank?

Dieta Plank cos'è? E' un regime alimentare iperproteico, praticamente quasi privo di carboidrati e fibre, al pari di altre diete iperproteiche come la famosa dieta a zona la dieta Dukan, che abbondano di proteine animali, carne, pesce, uova.

Lo schema della dieta Plank assicura a chi la esegue, un forte dimagrimento: 9 chili in 2 settimane, seguendo il menù settimanale, alla lettera, e da ripetere 2 volte.

La dieta Plank funziona per dimagrire, ma anche vero che ci sono state molte testimonianze critiche, sopratutto da parte degli esperti, in quanto è una dieta iperproteica che a lungo andare potrebbe causare problemi al fegato e quindi mettere a rischio la salute umana.

Per questi motivi, prima di iniziare la plank, consigliamo di consultare un esperto nutrizionista o il medico di famiglia, per valutare il propio stato di salute.

 

La dieta Plank funziona?

Si, la dieta Plank funziona e fa dimagrire 9 chili in 14 giorni, ma non è assolutamente una passeggiata! Secondo diverse testimonianze di persone, che l'hanno seguita per un breve periodo, perché ricordiamo è un regime alimentare iperproteico che non può essere protratto troppo a lungo, confermano che la perdita di peso, alla fine delle 2 settimane, è tra i 6 e i 9 chilogrammi, ma solo se si esegue alla lettera.

Altri, invece, lamentano il fatto che non essendoci nella dieta Plank mantenimento, hanno ripreso, dopo alcune mesi, i chili persi durante i 14 giorni di dieta, ma questo dipende sempre dalle proprie abitudini alimentari e da quanta attività fisica si svolge durante la settimana.

Ma come funziona la dieta Plank? La Plank, è una dieta iperproteica che va seguita per massimo 2 settimane, per cui rientra a pieno titolo, tra quelle le diete lampo fai da te che nessun dietologo al mondo, prescriverebbe ad una paziente, pertanto se volete provare a farla, chiedete prima un parere al vostro medico.

Comunque, vediamo adesso come funziona:

1) Condimenti, zucchero, alcolici e bevande gassate, sono sempre vietati nell'arco delle due settimane;

2) il caffé può essere bevuto tranquillamente, 

3) Gli alimenti del menù settimanale non possono essere sostituiti con degli altri;

4) Non ci sono grassi vegetali ma tanti animali: carne e pesce;

5) la Plank, è un regime iperproteico che costringe l’organismo ad attivare solo il metabolismo proteico, per consumare energia, per cui fa dimagrire velocemente, ma può provocare seri rischi di affaticamento del fegato.

6) Nella dieta Plank, è previsto il consumo abbondante di uova, che sono molto molto ricche di proteine e di colesterolo;

7) nel menu settimanale della dieta originale Plank: è prevista solo una colazione con tè o caffè senza zucchero mentre le fette biscottate, si possono mangiare solo in alcuni giorni. A pranzo e a cena, invece, è previsto un piatto unico a base di carne, pesce, uova e verdure come ad esempio carote, sedano e pomodori.

8) Bere 2 litri di acqua al giorno.

 

Dieta Plank menu settimanale: esempio su cosa mangiare

Il menù settimanale della dieta Plank, per far dimagrire 9 chili in due settimane, deve essere seguito alla lettera per tutti i 14 giorni, una volta finito l'ultimo giorno dello schema, si ricomincia di nuovo da capo, con le stesse regole.

Non esiste una dieta Plank mantenimento, perché il motto della dieta è "nessuna fase di mantenimento al termine della dieta" per dire che non c'è, perché la dieta funziona.

Ecco un esempio menu settimanale Dieta Plank per una settimana.

Primo giorno

Colazione: caffè, senza zucchero;

Pranzo: 2 uova sode e spinaci conditi con poco sale;

Cena: 1 grande bistecca, cotta alla griglia o in padella, o 2 bistecche di manzo più piccole, con lattuga e sedano.

 

Secondo giorno:

Colazione: caffè senza zucchero e un piccolo panino;

Pranzo: 1 grande bistecca + insalata + 1 frutto a propria scelta;

Cena: Prosciutto cotto senza limitazioni.

 

Terzo giorno:

Colazione: caffè amaro + 1 panino piccolo;

Pranzo: 2 uova sode + insalata + pomodori;

Cena: Prosciutto cotto + insalata.

 

Quarto giorno:

Colazione: caffè amaro + 1 panino piccolo;

Pranzo: 1 uovo sodo, carote + formaggio svizzero;

Cena: Solo frutta a volontà + 1 yogurt magro.

 

Quinto giorno:

Colazione: caffè amaro + carote condite con succo di limone;

Pranzo: pesce al vapore + pomodori;

Cena: bistecca + insalata.

 

Sesto giorno:

Colazione: caffè amaro + 1 panino piccolo;

Pranzo: pollo alla griglia;

Cena: 2 uova sode + carote.

 

Settimo giorno:

Colazione: tè con limone;

Pranzo: bistecca alla griglia + frutta;

Cena: pasto a piacere.

 

Dieta Plank controindicazioni effetti collaterali:

La dieta Plank, essendo un regime alimentare iperproteico, potrebbe mettere a rischio la propria salute, pertanto, è fortemente sconsigliata in caso di:

  • Colesterolo alto, se i livelli di colesterolo LDL nel sangue sono già alti, questa dieta è assolutamente vietata;
  • Per chi fa un lavoro molto pesante dal punto di vista fisico o mentale: perché fare colazione solo con 1 caffè amaro potrebbe causare spossatezza, stanchezza e perdita di concentrazione;
  • Diabete, a causa di un eventuale eccesso di acido urico a seguito di una dieta troppo proteica come lo è la dieta Plank;
  • Cardiopatici, donne in gravidanza, chi soffre di pressione alta, chi ha alti trigliceridi.

 

 

COPYRIGHT DONNAFEMMINILE.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Lascia un commento
Contatti