Dieta ritenzione idrica gambe pancia cellulite: elenco cibi detox

Dieta per combattere la ritenzione idrica cellulite ristagno di liquidi e gonfiore nel corpo cosa mangiare? Cibi con effetto detox pancia cosce gambe glutei

Commenti 0Stampa

Seguire una dieta per combattere la ritenzione idrica e la cellulite che sgonfi così pancia, gambe e cosce è per molte donne una necessità.

Il ristagno di liquido nel nostro organismo, infatti, oltre ad essere un problema estetico fatto di chili di troppo e di gonfiore sparso sull’addome, cosce e glutei, è anche un disturbo che può causare cellulite e cattiva digestione.

Cosa fare quindi per evitare e prevenire la ritenzione idrica? Seguire una dieta bilanciata ricca di liquidi e fare una leggera attività fisica per combattere la sedentarietà, che è uno dei fattori che incide sull’accumulo di di grasso e ristagno di liquidi nel corpo.

 

Ritenzione idrica cos’è? Quali sono le cause?

La ritenzione idrica è un problema molto diffuso che colpisce soprattutto le donne, circa il 30% della popolazione femminile italiane soffre infatti di questo disturbo. 

Ma cos’è la ritenzione idrica? In termini medici, la ritenzione idrica è la tendenza del corpo umano a trattenere i liquidi nell’organismo, invece che espellerli attraverso la minzione e l’evacuazione.

Il ristagno dei liquidi nel corpo, si concentra di solito nelle quelle zone che caratteristicamente sono più soggette all’accumulo di grasso come ad esempio la pancia, le cosce ed i glutei. In queste parti del corpo, infatti, la combinazione tra grasso e ritenzione idrica, può provocare un rigonfiamento anomalo cd. edema, che insieme ad una cattiva circolazione venosa e linfatica, può portare il ristagno di tossine nell’organismo, riduzione dell’apporto di ossigeno e nutrienti nelle zone colpite.

Il problema della ritenzione idrica, quando non è associato ad altri disturbi o è un sintomo di una più importante malattia, è solitamente causato da cattive abitudini alimentari, sedentarietà e dall’aumento di peso che influisce sul ristagno di liquidi in quanto l’adipe diminuisce la diuresi, favorendo così la ritenzione idrica.   

 

Dieta ritenzione idrica pancia, gambe cellulite: elenco cibi DETOX

Se il nostro problema è la ritenzione idrica e quindi il ristagno dei liquidi nell’organismo e non abbiamo malattie importanti o disfunzioni cardiache o renali, allergie o infiammazioni, la colpa del gonfiore e dei liquidi in eccesso, è da attribuirsi ad un cattivo stile di vita.

Per cui per prima cosa, è necessario correggere le abitudini alimentari evitando quei cibi che favoriscono la ritenzione idrica  e optare per quelli che invece aiutano ad espellere i liquidi in eccesso.

Dieta ritenzione idrica cosa mangiare? Prima di vedere quali sono i cibi anti ritenzione, è bene iniziare col dire che per prevenire, curare e ridurre la ritenzione idrica è indispensabile bere tantissima acqua, almeno 1,5 - 2 litri al giorno e preferibilmente lontana dai pasti.

Non solo, anche una leggera e quotidiana attività fisica, quindi non serve uccidersi in palestra 5 volte a settimana, ma può bastare anche una passeggiata di 20 minuti al giorno, insieme ad una dieta sgonfiante e disintossicante aiutano a favorire la diuresi ed eliminare il ristagno dei liquidi e delle tossine in eccesso. 

Detto ciò passiamo a vedere quali sono i cibi detox contro ritenzione idrica che si possono assumere per aiutare il processo della diuresi e quindi a drenare i liquidi in eccesso sono:

  • Frutta: preferire ananas fresco, spremute di agrumi particolarmente ricchi di vitamina C che migliora la microcircolazione, kiwi, cocomero, banane perché ricche di potassio, frutti di bosco e succo di limone, quest’ultimo assunto insieme ad un bicchiere d’acqua favorisce il metabolismo con effetto detox, ossia, disintossicante.
  • Verdure: scegliere sempre le verdure fresche di stagione e quelle particolarmente indicate per combattere la ritenzione idrica e la cellulite , ovvero: il pomodoro, il sedano, la verdura a foglia verde, asparagi, carciofi, carote, cavoli, cavolfiori, cetrioli, cipolla, finocchi, indivia, lattuga, lenticchie patate, peperoni, piselli, radicchio sono raccomandate; 
  • Nessuna controindicazione anche per i formaggi freschi, cereali, pasta e pane integrali ricchi quindi di fibre, carni bianche e rosse, yogurt intero o magro.

 

Ritenzione idrica cibi da evitare per sgonfiare pancia e cosce:

Se si soffre di ritenzione idrica e cellulite i cibi da evitare per non gonfiare addome e cosce, gambe e glutei sono soprattutto:

il sale: sebbene il sodio ed il sale non siano la causa diretta della ritenzione idrica ed il ristagno dei liquidi e delle tossine nell’organismo, è sempre bene comunque non esagerare con questo minerale. Se ci pensiamo bene, il nostro fabbisogno giornaliero di sodio è già coperto con il sale contenuto negli alimenti al naturale che mangiamo ogni giorno, andare ad aggiungere sale su questi cibi, non significa altro che eccedere nella quantità di sodio nell’organismo. Per questo motivo, anche se non si soffre di cellulite o ritenzione idrica, è bene scegliere alimenti poveri di sodio, ossia, a basso contenuto di sale come ad esempio tra le verdure scegliere i peperoni che contengono il 2 mg di sodio per 100 grammi di prodotto rispetto alle melanzane che ne contengono 26 mg, tra la frutta prediligere le banane 1mg rispetto alle ciliegie 3mg, tra la carne scegliere il bovino adulto 40mg rispetto al vitello che ne ha 89mg, tra il pesce optare per la trota 43mg rispetto alle cozze 290 mg.

Oltre a limitare l’uso di sale, chi soffre di ritenzione idrica dovrebbe moderare il consumo di cibi fritti e preferire cotture più sobrie e delicate come la cottura al vapore o ai ferri, evitare il consumo di alcolici, superacolici e bevande zuccherate, formaggi grassi, dolci troppo elaborati e carni grasse.

Ecco cosa puoi fare per snellire dimagrire le cosce velocemente e gli esercizi per sgonfiare la pancia.

COPYRIGHT DONNAFEMMINILE.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Lascia un commento
Contatti