Faccette Dentali Costi 2017: prezzi Roma e Croazia, controindicazioni

Faccette Dentali Costi 2017 low cost in Croazia e differenza prezzi con Roma, quanto costano e durano, vantaggi controindicazioni effetti collaterali rischi

Commenti 0Stampa

Le Faccette dentali sono dei sottilissimi strati di porcellana o ceramica che servono a rivestire e a modellare la forma dei denti, a coprire denti troppo usurati, storti o a chiudere lo spazio centrale fra i denti. Tali faccette, consentono pertanto di coprire tutti quegli inestetismi di una dentatura non più sana e a restituire un sorriso perfetto naturale ad un costo comunque non molto alto, basti pensare che il prezzo medio per ogni singola faccetta + il montaggio e la rifinitura si aggira dalle 250 euro fino ad arrivare ad 800 euro.

 

Faccette dentali cosa sono?

Le faccette di porcellana che servono a rivestire i Denti sono sottilissimi rivestimenti con le quali vengono ricoperti i denti e sono utilizzate nella medicina estetica odontoiatrica per mascherare qualsiasi imperfezione dalla perdita di colore o eccessivo ingiallimento a causa di vari fattori come fumo, scarsa igiene orale, bevande gassate fino al rimodellamento della forma, dimensione o riposizionamento delle arcate. Grazie al loro sottile spessore, le faccette dentali sono facili da posizionare e sono soprattutto una soluzione pratica e veloce per chi desidera avere un sorriso impeccabile in pochissimo tempo.

Questo trattamento puramente estetico, consiste nel posizionare la faccetta e attaccarla con una speciale colle molto resistente al dente precedentemente preparato, ossia, il medico dentista deve levigare con speciali attrezzature la superficie del dente da trattare mediante la fresatura, una volta incollata la faccetta, questa viene rimodellata e sulla forma degli altri denti in modo da risultare più omogenea possibile con il resto delle arcate, dopodiché viene lucidata e rifinita.

Le faccette dentali possono essere fatte in ceramica, porcellana o con materiali compositi di resina, ma è la porcellana ad avere maggior impiego grazie alla sua resistenza nel tempo sia dalla formazione di macchie che agli effetti di deterioramento. Inoltre, la porcellana, imitando meglio la luce che riflette appare del tutto simile a quella dei denti naturali. Le faccette in resina dal canto loro sono invece più sottili e richiedono la rimozione di minore superficie del dente prima del collocamento. 

 

Faccette dentali per nascondere macchie e otturazioni e per correggere i denti:

Correzione del colore dei denti: le faccette dentali di porcellana sono molto utili per migliorare la luminosità e la brillantezza del sorriso.

Nascondere le macchie: le faccette di porcellana vengono molto spesso scelte come trattamento per nascondere e coprire sotto l’involucro del film di porcellana tutte le macchie bianche, scure, brunastre, gialle lasciate dagli effetti del tempo, dalla corrosione del colore dello smalto che via via si è iperpigmentato passando dal bianco al giallognolo, a causa del fumo nicotina + catrame, dal caffè, tè o bevande gassate. 

Correggere trattamenti odontoiatrici precedenti: le faccette di porcellana vengono per la correzione di alcune imperfezioni evidenziate da precedenti trattamenti odontoiatrici, come il deterioramento derivato dalle otturazioni bianche che con il tempo tendono a sbriciolarsi. In questi casi, la faccetta dentale grazie alla consistenza vetrosa della porcellana risulta molto più resistente dei materiali compositi che si usavano e si usano in odontoiatria. Coprire denti devitalizzati o con capsule.

Correggere la forma dei denti: le faccette di porcellana sono il mezzo più congeniale e malleabile per “costruire” una forma dentale perfetta, infatti, risultano utilissime per correggere la diastema, ossia, gli spazietti tra un dente e l`altro, a livello puramente estetico., per migliorare l’aspetto di denti usurati, rotti o malformati. 

Correggere l’allineamento dei denti: le faccette di porcellana possono correggere l’allineamento apparente dei denti, quindi, intervenire a livello estetico e non curativo, sulla posizione di denti ruotati o disallineati, in modo tale da creare una nuova bocca allineata. Vi sono casi nei quali però questo tipo di applicazione può causare dii danni ai denti originali, quindi attenzione!

 

Faccette Dentali vantaggi e svantaggi:

Tra i vantaggi delle faccette dentali c'è sicuamente quello di poter donare ai denti un aspetto naturale. Il tessuto gengivale tollera bene la porcellana. Le faccette in ceramica sono resistenti alle macchie. Il colore di una faccetta di porcellana può essere scelto in modo tale che rende i denti scuri più bianchi. Le faccette offrono un approccio conservativo per cambiare il colore e la forma di un dente: le cementazioni in genere non richiedono particolari accorgimenti, rendono i denti più forti,  sono un’alternativa estetica. Gli aspetti negativi dovuti all’applicazione delle faccette dentali sono:

Non si può cambiare idea, ovvero, una volta che è iniziato il lavoro o che si sono posizionate le faccette vanno poi portate per sempre, in quanto per poter essere incollate, il medico dentista deve procedere alla limatura della superficie del dente di qualche millimetro, modificandolo nella forma e spessore.

Costo Elevato: le faccette dentali sono più costose rispetto alla resina composita.

Le cementazioni di solito non sono riparabili.

Rimozione in parte dello Smalto: per poter accogliere e incollare la faccetta, ciò può rendere il dente più sensibile ai cibi caldi e freddi e alle bevande.

Non adatte a chi soffre di carie: o di gengivite, parodontite, piorrea, denti indeboliti a seguito di decadenza, fratture, otturazioni dentali di grandi dimensioni, o per chi soffre di bruxismo, perché potrebbero possono causare la spaccatura o la rottura delle faccette dentali.

 

Faccette Dentali Costi 2017 in Croazia e a Roma:

costi delle faccette dentali di porcellana e ceramica, in Italia, anche per il 2017 variano in base a diversi fattori, che vanno per esempio dalla professionalità del medico dentista a cui ci si rivolge alla città in cui si trova il centro medico, ovvio, che i prezzi saranno più alti a Roma e Milano rispetto a piccole città di provincia. In generale, per una faccetta dentale il costo e il prezzo standard va da un minimo di 250 euro a faccetta fino ad arrivare ad un massimo di 800 euro

Il costo del trattamento per le faccette dentali LUMINEERS varia da persona a persona, in media il costo può andare dalle 300 euro fino alle 450 euro, ovviamente questi costi possono variare notevolmente e sono solo indicativi. La durata di questo tipo di faccette dentali è lunghissima se ben curate, e generalmente il loro spessore e di 5 - 7 millimetri.

Il costo per le Faccette di ceramica integrale (metodo computerizzato CAD/CAM) in Croazia nei cosiddetti Low Cost è di circa 295 - 300 euro in una sola seduta.

 

Faccette Dentali in cosa consiste la seduta?

Faccette dentali in cosa consiste la seduta?

Fase 1: La preparazione del dente: Prima di procedere ad incollare la faccetta sul dente, il medico dentista deve preparare il dente mediante la fresatura della superficie dello spessore corrispondente a quello della faccetta, ossia, di circa 0.4 - 0.8 millimetri, contro i circa 2 mm richiesti su tutta la superficie del dente per una corona. Oggi, però esistono sul mercato anche faccette per le quali non è necessaria alcuna fresatura del dente. 

Prima di procedere alla fresatura del dente, il dentista, effettua al paziente un’anestesia per evitare l’insorgere di eventuali fastidi, poiché il bordo della faccetta appoggiandosi alla superficie della dentina molto più sensibile. La dura della preparazione del dente alla faccetta dentale: è di circa 30 minuti per ogni dente. 

Fase 2: L’impronta: Una volta terminata la preparazione del dente con la fresatura della superficie anteriore del dente, il medico dentista procede a rilevare l’impronta dei denti, che verrà mandata poi al laboratorio, per creare una copia tridimensionale dei denti del paziente in base alla quale verranno preparate le singole faccette.
In laboratorio, il tecnico ha il compito quindi di costruire e preparare le faccette dentali in base all’impronta avendo cura di valutare tutti gli eventuali tipi di occlusione del paziente, in modo da creare faccette ad hoc altamente performanti con le caratteristiche della bocca. Tale procedimento di preparazione delle faccette, ha una durata di circa 10-15 giorni, per questo motivo si ricorre all’applicazione di faccette temporanee per evitare di lasciare esposta la parte fresata dei denti.

Fase 3: Le faccette provvisorie: non vengono incollate in modo definitivo, in quanto devono essere facili da togliere per non danneggiare o alterare la superficie preparata del dente. In questo lasso di tempo tra le faccette provvisorie a quelle definitive, il paziente dovrà stare attento a non compiere azioni che possano spostare o staccare le faccette provvisorie.  

Fase 4: La scelta del colore e L’applicazione delle faccette: )Version/10.0.1Safari/602.2.14ratorio vengono consegnate al dentista che le applicherà secondo il seguente protocollo: anestesia locale, pulizia della superficie del dente che riceverà la faccetta di porcellana, valutazione della forma e dei contorni della faccetta, valutazione del colore della faccetta, sbiancamento dei denti per modificare il colore delle faccette e sbiancamento prima dell’applicazione delle faccette.

 

La durata dei risultati:

Le faccette dentali hanno una durata nel tempo molto lunga e mantengono inalterate le loro caratteristiche anche oltre i 10 anni, è importante però evidenziare e ricordare sempre che il processo del posizionamento delle faccette è irreversibile, in quanto il dente una volta ricoperto dalla lamina di porcellana, avrà sempre bisogno di un’analoga faccetta per avere un aspetto normale, poichè il medico dentista effettua una fresatura sulla superficie per farle posto.

 

Cosa fare dopo il posizionamento?

Una volta effettuato il trattamento, le faccette dentali non hanno bisogno di particolari cure, l’importante è seguire piccoli accorgimenti e avvertenze e precauzioni per consentire che i risultati raggiunti possano rimanere il più possibili invariati.

Le faccette dentali, pertanto, vanno spazzolate tutti i giorni dopo i pasti con un movimento delicato e rotatorio dello spazzolino, passare il filo interdentale, prestando particolare attenzione al bordo gengivale. Evitare di addentare cibi od oggetti troppo duri come ad esempio il ghiaccio, inoltre, sottoporsi a visita di controllo ogni sei mesi per verificare l’integrità dei rivestimenti e in generale della salute della bocca.

 

Meglio le faccette o le corone tradizionali o lo sbiancamento denti?

Le corone dentali tradizionali solitamente vengono proposte a coloro che pur volendo sottoporsi al trattamento di faccetta dentale non hanno i requisiti giusti e indispensabili per poter procedere, come per esempio un basso spessore di smalto, o il dente non è integro, o in presenza di eccessi dovuti alla masticazione o al degrignamento o bruxismo, in tutti questi casi lo specialista opterà per la corona anziché le faccette dentali di porcellana. 

Qualora non vi sia la possibilità di sottoporsi al trattamento delle faccette dentali, il paziente, può comunque optare per lo sbiancamento dei denti a livello professionale che può essere una valida alternativa se l’obiettivo finale è comunque quello di migliorare l’aspetto del sorriso, inoltre, lo sbiancamento ha da parte sua, il notevole pregio di essere molto economico e veloce anche di minore durata in termini di risultati stabili nel tempo.

COPYRIGHT DONNAFEMMINILE.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Lascia un commento
Contatti