Olio di colza cos'è? Fa male alla salute è pericoloso e cancerogeno?

L'olio di colza è un olio vegetale modificato geneticamente che può causare tumori problemi cardiovascolari obesità ecco perché è pericoloso e cancerogeno

Commenti 0Stampa

Chi non ha mai letto olio di colza su un etichetta alimentare di un dolce o un gelato comprato al supermercato? Credo nessuna! Ciò è dovuto al fatto che l'olio di colza, insieme all'olio di palma o l'olio di palmista, sono ingredienti che sempre di più, vengono impiegati dall'industria alimentare per prepare prodotti da forno, gelati, pappine per neonati, biscotti, gallette di riso, fette biscottate...

Ma siamo proprio sicure che questi olio non facciano male alla salute?

Vediamo nel dettaglio cos'è l'olio di colza e perché è potenzialmente pericoloso per la nostra salute.

 

Olio di colza e l’olio di palma fanno male alla salute?

Da sempre siamo state abituate a pensare che l’uso alimentare di alcuni grassi vegetali sia privo di rischi per la salute.

Più però si susseguono gli studi medici e gli studi scientifici sull’uso degli oli vegetali nell’industria alimentare e più ci si accorge che questi oli trasformati non solo, non sono salutari perché molto più grassi del burro o dell’olio extravergine di oliva ma possono addirittura far aumentare il rischio di cancro, malattie cardiovascolari, obesità e ritenzione idrica.

Tra questi oli, troviamo ad esempio l’olio di palma che abbiamo già trattato in un altro nostro articolo e l’olio di colza.

Anche quest’ultimo è tranquillamente commercializzato, ed aggiunto a tanti alimenti, dai prodotti da forno a quelli per neonati, anche se è stato dimostrate che tanto sano non è, tanto che molto studiosi, scienziati e nutrizionisti e medici, hanno chiesto a gran voce all’industria alimentare e ai governi, di smettere di usare i grassi saturi e gli oli vegetali altamente trasformati, perché causa si obesità, pressione alta e problemi cardiovascolari e tumori. 

 

Che cos’è l’olio di colza?

Cos'è l'Olio di colza? E' un olio vegetale che si ottiene dalla lavorazione dei semi di colza modificati geneticamente e quindi potenzialmente pericolosi per la salute.

Questo olio, usato tempo fa solo per la fabbricazione di candele, saponi, rossetti, olio per motori, inchiostro, biocarburanti ed insetticidi, insetticidi è  passato, e non si sa perché, anche sulla nostra tavola, attraverso prodotti da forno, dolci, gelati confezionati, prodotti per bambini, pappine, omogeneizzati, biscotti ecc.

Pensate che già nel 1956, la Food and Drug Administration (FDA), aveva deciso di vietare l’olio di colza per il consumo umano, proprio a causa degli alti livelli di acido erucico. 

Ma poi all'inizio degli anni ’70, i coltivatori di colza, sono riusciti a modificare geneticamente i semi in modo da ridurre l’acido erucico contenuto nell’olio, e l’olio di colza, è stato riammesso sul mercato. 

Poi una grande pubblicità e propaganda mediatica, ha fatto si che quest’olio venisse descritte e conosciuto dai consumatori come un olio salutare dal basso contenuto di grassi saturi cattivi e dagli alti contenuti di acidi grassi omega 3. Ma la verità, secondo vari studi, sarebbe un’altra, il seme di colza è un OGM che è stato modificato per abbassare l’acido erucico ma tale manipolazione è andata però ad aumentare la quantità di acido oleico capace di generare delle anomalie nelle piastrine del sangue, aumentare il rischio di tumori, provocare danni causati dai radicali liberi ecc.

 

La dura verità sull'olio di colza:

Oggi, nonostante l’avanzare di malattie cardiovascolari e di tumori, sono sempre moltissime le persone che continuano ad utilizzare nella propria dieta, i grassi vegetali trasformati geneticamente, anziché i grassi buoni come l’olio extravergine di oliva, l’olio di cocco, ecc.

L’olio di colza fa male, è pericoloso e può causare il cancro, per cui non rientra tra gli oli vegetali che fanno bene alla salute, e ci sono 3 buoni ragioni per affermare ciò:

1) Il 90% di olio di colza, è geneticamente modificato. 

2) L'Olio di colza è spesso usato come un olio idrogenato;

3) L'Olio di colza è l'ingrediente principale di pesticidi "non chimici", in qaunto è un ottimo antiparassitario.

COPYRIGHT DONNAFEMMINILE.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Articoli Simili

Lascia un commento
Contatti