Piedi gonfi cause rimedi in gravidanza dopo il parto da cosa dipende?

Piedi gonfi in gravidanza e dopo il parto? Ecco quali rimedi naturali sono efficaci davvero per curare e prevenire il gonfiore ai piedi e alle caviglie

Commenti 0Stampa

Da cosa dipendono i piedi gonfi? Purtroppo questo è un disturbo molto comune a molte donne e che si evidenzia soprattuto alla fine di una giornata intensa, passata a districarsi tra gli impegni familiari e lavorativi e quando fa molto caldo.

Stabilire l’esatta causa del perché si gonfiano i piedi, è però molto difficile, in quanto i fattori alla base di questo problema possono essere tanti.

Il disturbo, infatti, può originarsi da una posizione tenuta troppo a lungo, per esempio perché abbiamo passato tutta la giornata in piedi o perché abbiamo indossato una scarpa scomoda o con tacchi troppo alti. 

Ci sono poi altri fattori, questa volta più specifici, che incidono sui piedi gonfi, come la ritenzione idrica, la cattiva microcircolazione, l’insufficienza venosa cronica, alcune patologie legate ai reni, al cuore o fegato, l’obesità, la gravidanza, il fumo e troppa sedentarietà.

Infine anche l’arrivo dell’estate, il caldo, l’afa e  l’umidità, possono far dilatare i capillari, e farci ritrovare con gambe e piedi gonfi. Ed è proprio in questi casi, che è opportuno ricorrere ad alcuni rimedi naturali molto efficaci come i pediluvi, i massaggi drenanti e impacchi, che di colpo ci aiutano ad alleviare il gonfiore e il dolore.

 

Piedi gonfi in gravidanza e dopo il parto: da cosa dipende?

piedi gonfi in gravidanza o dopo il parto, sono, purtroppo, una condizione comune a molte future mamme e neommamme, e sono spesso causati, per lo più, dall'aumento di peso, dall’aumento della pressione alle gambe e ai piedi e dai farmaci assunti durante il travaglio.

Se però il gonfiore ai piedi, si presenta già ai primi mesi di gravidanza, o all’improvviso, potrebbero essere il segnale di una patologia bene più seria, chiamata gestosi, legata alla pressione alta. Per cui, in questi casi è meglio rivolgersi immediatamente alla propria ostetrica/ginecologa.

 

Perché si gonfiano i piedi? Cause piedi gonfi:

Le cause dei piedi gonfi, possono essere molte e varie, ed oltre al fattore ereditario e alla predisposizione genetica, vediamo quali sono i fattori principali che possono farci gonfiare i piedi:

Stare in piedi troppo a lungo: se passiamo un’intera giornata in piedi, o se il nostro lavoro, implica, assumere la stessa posizione per lungo tempo, è quasi matematico, che la sera avremmo i piedi gonfi.

Lo stesso problema, può presentare per la causa contraria, ossia, se passiamo troppo tempo seduti alla scrivania o conduciamo una vita troppo sedentaria.

Solitamente però, il problema dipende anche dal tipo di scarpe che indossiamo, se sono sono troppo strette o larghe, troppo alte o troppo basse, potrebbero far assumere ai nostri piedi, una posizione innaturale.

Ritenzione idrica e insufficienza venosa: sono due disturbi della circolazione che possono causare i piedi gonfi. Il primo, la ritenzione idrica, è un disturbo causato dall’eccessivo accumulo di liquidi che l’organismo non riesce a smaltire. Complici, una dieta troppo ricca di sale, la scarsa attività fisica ed il fumo.

Il secondo, l’insufficienza venosa, è un disturbo causato da una cattiva circolazione che coinvolge gambe e piedi. Dal momento che un'insufficienza cronica, potrebbe portare ad ulcere ed infezioni, rivolgersi al medico è necessario, se non obbligatorio.

Storte alla caviglia e tenditi: la distorsione della caviglia, è uno dei traumi che più solitamente causa il gonfiore ai piedi. Se vedi che non passa con il ghiaccio ed il riposo, è meglio andare dal medico e fare una rx, per vedere se c’è qualcosa di tutto o lussato.

La tendinite, è un disturbo che comporta l’infiammazione del tendine della caviglia, e per questo è causa dei piedi gonfi. Di solito passa entro qualche giorno con il semplice riposo e un po’ di fisioterapia.

Patologie al fegato, reni, cuore e diabete: possono tutte causare i piedi gonfi, a causa dell’eccessivo ristagno di liquidi nei piedi.

Ciclo mestruale: una settimana prima del ciclo, tra i diversi sintomi, può esserci anche quello che causa i piedi gonfi, in quanto l’aumento dei livelli degli ormoni femminili, possono incidere su una temporanea vasodilatazione.

 

Piedi gonfi rimedi naturali:

Cosa devi fare se hai piedi gonfi? Quando il gonfiore ai piedi, non è legato a particolari patologie o traumi, è possibile provare ad utilizzare i rimedi natruali contro i piedi gonfi.

Tra i migliori rimedi naturali piedi gonfi c’è:

Pediluvio con acqua calda, sale e bicarbonato. Prendi una bacinella, versaci un po’ di acqua tiepida, metti una manciata di sale da cucina e un paio di cucchiai di bicarbonato.

Tieni i piedi in ammollo, almeno un quarto d’ora, poi prendi un’altra bacinella e versaci dell’acqua fredda, e inizia ad alternare acqua fredda e acqua tiepida per una decina di volte. Questo rimedio fai da te, farà sicuramente riattivare la circolazione ed eliminare il gonfiore.

Esercizi piedi gonfi: per aumentare l’effetto drenante del pediluvio, puoi eseguire degli esercizi rilassanti, come ad esempio ruotate le caviglie e stendere le dita. 

Massaggi per i piedi gonfi: durante il pediluvio o magari alla sera prima di andare a dormire, applica una crema alla menta, partendo dalla pianta dei piedi e salendo su fino al polpaccio.

Impacco agli albumi: se hai preso una storta ed ora hai la caviglia ed il piede gonfio, fai un impacco con il bianco dell’uovo. Ti basta montare a neve gli albumi, prendere un panno di cotone, va bene anche uno strofinaccio pulito, immergerlo nell’albume e passarlo sul piede gonfio. Quanto allevierà subito il dolore ed il gonfiore.

 

Come prevenire i piedi gonfi?

Ecco qualche consiglio su come prevenire i piedi gonfi:

  1. Tieni i piedi in alto: quando se a letto, appoggia le gambe su un cuscino, in questo modo favorirai la circolazione.
  2. Riduci l’assunzione di sale: perché il troppo sodio, provoca la ritenzione idrica, prediligi la frutta e la verdura, e stai attenta al sovrappeso e obesità che di certo non sono alleati dell’organismo e neanche dei piedi.
  3. Preparati dei Frullati e macedonie antigonfiore: per prevenire i piedi gonfi, preparati dei frullati e macedonie drenanti a base di banana, fragole, melone, albicocche, pesche e frutti rossi, ottimi per la circolazione.
  4. Fai attività fisica costante: perché la sedentarietà ga aumentare il gonfiore ai piedi. Perfetta una passeggiata di 30 minuti al giorno, oppure, 3 volte a settimana in palestra facendo aerobica, acquagym o nuoto.
  5. Utilizza scarpe adeguate: evita quindi di portare i tacchi tutto il giorno, magari portati in ufficio o tieni in auto, un paio di scarpe di ricambio più comode.
  6. Evita poi scarpe troppo strette o troppo larghe, perché potresti costringere i piedi ad assumere una posizione innaturale e farli gonfiare a dismisura.
COPYRIGHT DONNAFEMMINILE.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Articoli Simili

Lascia un commento
Contatti