Radiofrequenza estetica come funziona? Benefici e controindicazioni

Radiofrequenza estetica cos'è? E' una tecnica di medicina estetica che serve a ringiovanire la pelle come funziona? Con onde radio per stimolare collagene

Commenti 0Stampa

La radiofrequenza estetica, è una particolare tecnica di medicina estetica indolore che si effettua attraverso appositi strumenti medicinali, e che consente di rimodellare i tessuti e la pelle, contrastando l’effetto dell’invecchiamento cutaneo e del rilassamento della pelle del viso e del corpo.

Vediamo quindi cos’è e come funziona la radiofrequenza, per cosa è indicata, quali sono le controindicazioni ed i risultati che si possono ottenere con questa tecnica estetica.

 

Radiofrequenza estetica come funziona e cos’è?

La radiofrequenza estetica, è una tecnica che consente, attraverso l’uso di strumenti medici ad hoc, di rimodellare la pelle del viso e del corpo, rallentando e diminuendo così gli effetti del rilassamento cutaneo e dell’invecchiamento, senza usare aghi, punturine, bisturi, anestesie o sostanze da iniettare.

La radiofrequenza, quindi, è una tecnica di medica estetica non invasiva che viene eseguita attraverso dispositivi che emettono onde radio dalla superficie della pelle fino a strato più profondo dell’ipoderma.

Le sedute di radiofrequenza, che ricordiamo non sono assolutamente dolorose, hanno una durata media che varia dai 30 ai 60 minuti, a seconda dell’estensione della zona da trattare, durante le quali, l’unico effetto che si avverte, è di calore intenso laddove il tessuto è più ricco di edema e cellulite.

In pratica, la radiofrequenza estetica funziona sulla pelle come uno shock termico che stimola la produzione di nuovo collagene nello strato più profondo della pelle. Collagene, che ricordiamo essere una tra le più importanti proteine prodotte dall’organismo, in quanto responsabile dell’elasticità, della compattezza, della resistenza e della forza dei tessuti connettivi e degli organi.

Vuoi sapere i quanto costa una seduta? Allora leggi, radiofrequenza costi 2017.

 

Radiofrequenza: per cosa è indicata?

Il trattamento estetico eseguito con la radiofrequenza è particolarmente indicato come rimedio estetico e curativo per:

Ridurre le rughe del viso, del collo, delle mani etc;

Ristabilire il tono cutaneo;

Rimodellare i cuscinetti di grasso localizzato;

Diminuire la cellulite;

Stimolare il circolo linfatico;

Eliminare gonfiore causato da un accumulo di liquidi;

Migliorare le cicatrici di acne, ferite o operazioni.

 

La radiofrequenza: le controindicazioni

Quali sono le controindicazioni della radiofrequenza? Gli effetti collaterali e le controindicazioni per questa tecnica di ringiovanimento cutaneo, sono veramente minime ma bisogna conoscerle, per evitare possibili ed eventuali conseguenze negative.

Infatti, la radiofrequenza è vietata a:

  • Donne in gravidanza;
  • Donne in allattamento;
  • A chi soffre di:
    • cuore e patologie cardiache;
    • dermatosi, ossia, malattie della pelle come ad esempio psoriasi, dermatite, etc.
    • infezioni cutanee;
    • malattie auto-immuni.

 

I risultati della radiofrequenza:

I risultati della radiofrequenza estetica, sono subito visibili, sono, infatti, sufficienti un paio di sedie, per vedere la pelle del viso o del corpo rigenerata, cambiata sia di aspetto che al tatto.

Inoltre gli effetti benefici della radiofrequenza, sono anche duraturi nel tempo, soprattutto se si seguono alla lettera le indicazioni del medico, tra queste, l’applicazione dopo ogni seduta, di una buona crema idratante per mantenere la pelle, morbida, liscia e nutrita in quelle zone in cui c’è stato il trattamento.

Migliori risultati si ottengono però, con la radiofrequenza medica.

I principali risultati della radiofrequenza sono:

  • Effetto lifting, grazie alla super stimolazione del collagene ai vari livelli di profondità della cute;
  • Drenaggio, nelle zone colpite da edema, ritenzione idrica e cellulite, grazie all’effetto di vascolarizzazione della radiofrequenza;
  • Tonificazione dei tessuti;
  • Migliore ossigenazione dei tessuti.
COPYRIGHT DONNAFEMMINILE.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Lascia un commento
Contatti