Tinte per capelli: con o senza ammoniaca? Migliori Marche 2017

Tinte per capelli con o senza ammoniaca? Qual è la differenza, quali scegliere e perché? Migliori Marche 2017 tinture capelli colorati e copertura bianchi

Commenti 0Stampa

Tinte per capelli con o senza ammoniaca? Si, questo è il grande dilemma che ogni giorno affrontano centinaia di donne quando per necessità, per pura curiosità o voglia di cambiare look, decidono di tingersi i capelli. 

L’ammoniaca contenuta nelle tinture per capelli, infatti, non è proprio un ingrediente così salutare per i nostri capelli, ma è anche necessaria qualora intendiamo decolorare o ricolorare in profondità i nostri capelli, ossia, quando vogliamo passare dal biondo al castano scuro o quando intendiamo coprire parecchi capelli bianchi. Quando invece, i capelli sono grigi, o si vuole cambiare tonalità, è possibile optare per tinte per capelli senza ammoniaca o addirittura naturali come ad esempio l’henné nero, rosso o neutro, oppure, le spezie con il caffè, tè nero, salvia, rosmarino, camomilla ecc.

Vediamo quindi quali sono le differenza tra le tinte con e senza ammoniaca, la naturali, e come fare a scegliere la tintura giusta per i nostri capelli.

 

Tinte per capelli: con e senza ammoniaca? Differenze:

Tinta per capelli con o senza ammoniaca? Quali sono le differenze da tenere conto nella scelta? Prima o poi, almeno 1 volta nella vita, può capitare a tutte di dover scegliere tra una tinta con o senza ammoniaca, ed è per questo motivo che abbiamo voluto scrivere un piccola guida all’uso, spiegando nel dettaglio queste due tipologie di tinture per capelli.

Partiamo quindi col dire che cos’è l’ammoniaca? L’ammoniaca è una sostanza già presente in natura, che viene usata spessissimo nelle tradizionali tinture per capelli, proprio grazie alle sue proprietà.

L’ammoniaca infatti, essendo una sostanza volatile dall’odore acre e pungente, viene impiegata nelle tinture, per creare un effetto di neutralizzazione del colore e per far aprire le squame del capello. In questo modo, il pigmento del colore, può penetrare in profondità nel capello e far attecchire il colore in modo permanente o semipermanente alla fibra capillare.

Le tinte per capelli a base di ammoniaca sono, pertanto, studiate affinché possa verificarsi un cambio drastico ed immediato del colore, dallo scuro al chiaro o viceversa, o per coprire totalmente i capelli bianchi.

Se il nostro intento, invece, è solo quello di modificare il colore tono su tono, o coprire una quantità minima di di capelli bianchi o grigi, possiamo scegliere tinte per capelli senza ammoniaca, che comunque contengono altre sostanze chimiche capaci di fissare il colore, ma che sono sicuramente meno aggressive e meno dannose per i capelli, oppure, scegliere le tinte naturali fai da te con le spezie.

 

Tinte per capelli con ammoniaca:

Le tinte per capelli con ammoniaca, sono prodotti cosmetici per capelli a base di ammoniaca, facilmente acquistabili tra gli scaffali di un supermercato, di una profumeria, di una farmacia o dal parrucchiere. Solitamente questo tipo di tintura per capelli con ammoniaca, viene utilizzata quando dobbiamo coprire parecchi capelli bianchi o quando decidiamo di cambiare totalmente look, passando ad esempio da un biondo ad un moro o viceversa o da un rosso al nero. 

Per cui è particolarmente indicata, per fissare in modo permanente i vari pigmenti della colorazione sui capelli. 

Ma le tinte con ammoniaca fanno male alle salute? Innanzitutto, diciamo che l’ammoniaca nelle tinte per capelli, viene usata per fissare in profondità, il colore della tinta scelta, in quanto l’ammoniaca essendo una sostanza volatile, permette l’apertura delle squame del capello in modo agevole, consentendo quindi al colore di attecchire in profondità.

I prodotti che contengono quindi ammoniaca, danno risultati migliori in termini di brillantezza, durata ed intensità del colore, per non parlare della copertura totale dei capelli bianchi o grigi, ma va detto che sono anche i più aggressivi, in quanto possono danneggiare la fibra capillare pregiudicando la salute dei nostri capelli.

Oggi, però in commercio, esistono tante altre tinte per capelli senza ammoniaca che molto più delicate e meno dannose.

Vedi anche come realizzare la tinta cioccolato malva fai da te.

 

Tinte per capelli senza ammoniaca cosa sono?

Le tinte per capelli senza ammoniaca, sono tinture arricchite da oli vegetali naturali che nutrono e idratano il capello senza essere aggressive quanto le tinte con ammoniaca. Va comunque detto e ribadito che, le tinture senza ammoniaca contengono sempre una serie di elementi chimici nella crema ossidante e colorante al fine di consentire il fissaggio del colore in modo efficace.

La percentuale di tali sostanze chimiche, è sempre inferiore rispetto all’ammoniaca impiegata nelle tinte tradizionali, ed è per questo motivo che queste tinte senza ammoniaca risultano non solo più delicate ma anche meno rischiose di quelle con ammoniaca che sono fortemente sconsigliate se non vietate, sia in caso di reazioni allergiche che in gravidanza.

Oggi, grazie alla continua richiesta di prodotti sempre più naturali sia per la cura della persona, la casa, il bucato, il make up che dei capelli, sono tantissimi i brand che propongono un’ampia linea di prodotti con sempre meno agenti chimici, in particolare per i capelli, sono nati tanti nuovi colori da fare con le tinte per capelli senza ammoniaca, proprio per cercare di andare incontro alle esigenze delle clienti, sempre più attente e sensibili a ciò che utilizzano.

 

Migliori marche 2017 tinte per capelli senza ammoniaca

Tra le migliori marche 2017 tinte per capelli senza ammoniaca troviamo:

Tinta per capelli Sanotint Sensitive: il brand Cosval, propone una tinta per capelli senza ammoniaca a base di ingredienti naturali come il miglio dorato ed estratti vegetali e senza P-fenilendiammina. Questo tipo di tinta senza ammoniaca Sanotint, è quindi particolarmente indicata per le persone che hanno una pelle ed una cute sensibile, consentendo loro di ottenere una colorazione efficace e duratura anche senza ammoniaca e resorcina. La Tinta Sanotint Sensitive, inoltre, non contiene parabeni, metalli aggiunti, paraffina, siliconi, formaldeide e nichel.

Tinta per capelli Nutricolor: Bioscalin, propone questa nuova tinta per capelli senza ammoniaca in grado di coprire i capelli bianchi e di ottenere una colorazione intensa e brillante. Nutricolor Bioscalin non contiene né ammoniaca, resorcina e fenilendiammina.

Tinta per capelli Phyto Color: Phyto propone p colorazione senza sostanze dannose per il capello che riduce notevolmente il rischio di reazioni allergiche. 

Gel colorante per capelli Herbatint;

Tinta per capelli Nectra Color: Testanera, propone questa tinta permanente che è in grado ci coprire i capelli bianchi senza danneggiarne la struttura.

COPYRIGHT DONNAFEMMINILE.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Lascia un commento
Contatti