Aiuti alle mamme 2018: come funziona il bonus bebè nido e mamma domani

Bonus mamme 2018 requisiti bonus nido da 1000 euro, bonus bebè nuovi nati e bonus mamma domani Inps da 800 euro per chi entra nel 7 mese di gravidanza

Commenti 0Stampa

Aiuti alle mamme per il 2018, contenute nella nuova Legge di Stabilità 2018, e che le future mamme e neo mamme, possono richiedere, al fine di ottenere dallo Stato, una sorta di contributo economico, a sostegno della maternità e della famiglia.

Vediamo quindi qualo sono i nuovi aiuti alle mamme 2018, come si richiedono, da quando partono e come fare la domanda e a chi trasmetterla.

 

Bonus mamme 2018: bonus nido 2017 da 1000 euro

Uno tra i più importanti aiuti alle mamme 2018, è il cd. bonus asilo nido 2018, ossia, un nuovo assegno da 1000 euro riconfermato dalla nuova Legge di Stabilità 2018, quale sostegno alla natalità.

Cosa prevede e come funziona il nuovo bonus nido? La nuova legge di Bilancio 2018, ha previsto il rifinanziamento della misura per le neo mamme con l'erogazione di un assegno da mille euro all’anno per sostenere, a livello economico, le famiglie che pagano la retta di un asilo nido pubblico o privato.

il bonus nido, è erogabile al massimo fino ai 3 anni del bimbo.

A chi spetta il bonus nido 2018? Il nuovo bonus asilo nido 2018 spetta a tutte le mamme e famiglie a prescindere dal reddito ISEE. E' richiedibile anche per i bambini fino a 3 anni che causa di una malattia cronica e cure domiciliari, non possono frequentare l'asilo.

Domanda bonus nido da quando? Per sapere come e dove si presenta la richiesta, dobbiamo attendere la circolare Inps che approva il modello e le modalità per presentare il modulo che dovrebbe essere pronto per l'inizio di maggio.

 

Bonus bebè 2018 domanda, importo e durata:

Anche il bonus bebè 2018, è tra gli aiuti alle mamme in vigore nel 2018.

Il bonus spetta alla neo mamma per ogni figlio nuovo nato o per il minore adottato o in affido nel 2018.

La durata massima di erogazione del bonus, è di 1 solo anno in caso di nuova nascita, e dal giorno di entrata in famiglia del minore, per i bambini adottati o in affidamento.

Quanto spetta di bonus bebè 2018?

  • 80 euro al mese: se la famiglia ha un reddito fino a 25.000 euro;
  • 160 euro al mese, se si ha un reddito sotto i 7mila euro.

Per sapere come richiedere il bonus, leggi: bonus bebè 2018 requisiti neo mamma e domanda.

 

Bonus mamma domani da 800 euro:

Il Bonus mamma domani 2018, è un altro importantissimo aiuto alle mamme, riconfermato con legge di Stabilità 2018 insieme al buono nido da 1000 euro.

Il nuovo aiuto, che si chiama per l'esattezza, bonus mamma domani, è un'agevolazione che prevede l'erogazione di un assegno di 800 euro una tantum, per la mamma che nel 2017 entra nel settimo mese di gravidanza o che ha già partorito nei primi mesi dell'anno.

A chi spetta il bonus mamma 2018? Spetta alle donne incinte al compimento del 7° mese di gravidanza;

A cosa serve il bonus da 800 euro mamma domani? Serve a sostenere economicamente le future mamme nel pagamento di spese di diagnostica e/o prodotti di prima infanzia.

 

Bonus baby sitter 2018: voucher da 600 euro al mese

voucher baby sitter 2018, sono un’agevolazione riservata alle mamme che dopo il congedo maternità, decidono di rientrare subito al lavoro, senza fruire del congedo parentale.

Per tali mamme, lo Stato, riconosce voucher da 600 euro al mese per un massimo di 6 mesi, per pagare la baby sitter.

A chi spetta il bonus baby sitter 2018? Il bonus Inps, può essere richiesto dalle seguenti lavoratrici:

  • Dipendenti pubbliche e private;
  • In gestione separata INPS;
  • Professioniste
  • Autonome non parasubordinate ed imprenditrici. In questo caso, l'agevolazione è ridotta a 3 mesi.

Come si presenta la domanda e quando? La domanda bonus baby sitter va presentata per via telematica all'Inps, entro 11 mesi successivi alla conclusione del periodo di congedo obbligatorio di maternità.

COPYRIGHT DONNAFEMMINILE.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?



Lascia un commento
Contatti