Balayage come si fa? Qual è la differenza tra balayage e Shatush?

Balayage come si fa a realizzarlo ed in cosa consiste questa nuova tecnica per schiarire i capelli? Balayage e Shatush, quali sono le differenze e i costi?

Commenti 0Stampa

Il Balayage è una nuova tecnica di decolorazione dei capelli che consente di ottenere dei riflessi chiari dall'effetto però molto naturale.

In pratica la tecnica balayage capelli, riproduce gli stessi contrasti che il sole, il mare e la salsedine producono sui capelli dopo l'estate senza però rovinarli troppo.

La decolorazione con il balayage, dona quindi riflessi luminosi che ben evidenziano le onde naturali dei capelli creando particolari punti luce che illuminano tutto il viso.

Vediamo quindi cos'è il balayage e come si fa, in cosa consiste la tecnica e tra balayage e shatush, quali sono le differenze ed i costi.

 

Balayage cos'è?

Che cos'è il balayage? E' una nuova tecnica per schiarire i capelli che consente di ottenere riflessi chiari molto simili all'effetto naturale che si ha dopo un'estate passata al mare.

Nato in Francia negli anni '70 per ovviare al problema di cotonare i capelli durante i trattamenti di decolorazione, questa tecnica di schiaritura si è poi diffusa nei saloni di bellezza più famosi degli Stati Uniti e poi è tornata nel vecchio continente, dove si è diffusa in tutti i paesi compresa l'Italia.

Ma esattamente il Balayage cos'è?

  • il balayage è una tecnica di decolorazione capelli, permanente, in grado di creare dei particolari contrasti con la base più scura grazie alle ciocche schiarite secondo le regole del balayage.
  • il balayage è una tecnica di schiaritura che consente di ottenere riflessi luminosi utilizzando una schiaritura a stella.
  • A differenza dello shatush, il balayage, prevede la divisione della chioma in 5 grandi ciocche, le cui punte formano appunto una stella. Sulle lunghezze dei capelli, il parrucchiere, disegna poi con un pennello e del decolorante delle linee e queste saranno le ciocche che verranno schiarite di alcune tonalità. Una volta raggiunto il grado di schiaritura, si procede a passare una seconda colorazione al fine di rendere l'intera chioma, il più naturale possibile.

Vedi anche balayage biondo freddo, miele, cenere o scuro.

 

Balayage come si fa?

Come si fa il balayage sui capelli? 

Realizzare la tecnica di schiaritura del balayage non è facile come sembra dai video tutorial o dalle guide e dagli articoli web.

Il balayage è infatti una tecnica che richiede:

1) Ottima padronanza dei colori, decolorazione e tempi di posa;

2) Ottima capacità di individuare le ciocche da schiarire e che serviranno ad illuminare il viso nel modo più preciso possibile a seconda della sua forma e del taglio dei capelli che si ha o che si dovrà realizzare dopo;

3) Grande esperienza e manualità.

Il nostro consiglio,, almeno per le prime volte, è quello di rivolgersi ad un parrucchiere di vostra fiducia che saprà valutare insieme a voi, le zone che si vogliono illuminare e mettere in risalto con il Balayage in base al vostro viso e al taglio di capelli.

Una volta effettuato lo studio per la schiaritura e decolorate le ciocche, il parrucchiere, procede alla colorazione dell'intera chioma.

La tinta però, deve essere applicata con un pennello per sfumare, perché in questo modo il risultato finale sarà una colorazione il più naturale possibile.  

L'effetto finale del Balayage, sono punte chiare a contrasto con la base più scura. Il balyage è perfetto anche sui capelli corti.

 

Balayage: ogni quanto e costi

Ogni quanto va fatto il balayage? Come ogni altro trattamento basato sulla decolorazione, il balayage, è una tecnica aggressiva che alla lunga può rovinare i capelli.

Per cui per evitare problemi al fusto del capello, è necessario sottoporsi ad una seduta di balayage diciamo una volta ogni 4 mesi che significa al massimo 3 volte l'anno.

In questo però ci aiuta molto la tecnica di schiaritura perché prevede che la decolorazione della ciocca inizi a circa una decina di centimetri dalla radice, pertanto, anche a distanza di tempo e anche in presenza di parecchia ricrescita, l'effetto sfumato sarà comunque garantito tra una seduta e l'altra.

Balayage costi 2017: i prezzi applicati dai parrucchieri per effettuare il balayage cambiano, e anche di molto, da città in città, da zona a zona, da parrucchiere a parrucchiere. Comunque sia, essendo il balayage una tecnica da realizzare manualmente, i costi sono comunque abbastanza alti.

i costi balayage 2017:

  • dalle 60 alle 90-100 euro e oltre, in base alla lunghezza dei capelli;
  • ritocco balayage: i prezzi variano dalle 50 alle 60,00 euro. 

 

Shatush e balayage: quali sono le differenze?

Balayage e shatush, quali sono le differenze?  

Prima di vedere le differenze tra lo Shatush e Balayage, dobbiamo spiegare cos'è lo shatush.

Lo shatush è un'altra tecnica di schiaritura capelli dall'effetto naturale diventata in pochissimi anni un vero e proprio must have per i capelli.

In ogni città e in ogni parrucchiere, infatti, non c'è una donna che non abbia chiesto, negli ultimi tempi, di farsi fare uno shatush, chi magari con un effetto più naturale con una decolorazione soft delle punte rispetto alla base o chi con un effetto più strong con punte chiarissime e base scura, ma sempre shatush hanno voluto fare, perché è la tecnica più richiesta dalle celebrities.

Fatta questa premessa andiamo a vedere quali sono le differenze tra balayage e shatush? 

Sia lo shatush che il balayage sono tecniche di shiaritura che utilizzano per la decolorazione dei capelli, l'ossigeno e lo shiarente, ossia, quella polverina blu che chi fa i colpi di sole conosce molto bene. Entrambe le tecniche schiariscono quindi i capelli di alcune tonalità da metà lunghezza fino alle punte per un effetto finale naturale di capelli baciati da sole.

La differenza tra shatush e balayage, sta nel modo in cui queste decolorazioni vengono applicate ai capelli. In particolare:

  • lo shatush: si applica cotonando prima i capelli e poi passando la "pappina blu" con un pennello;
  • il balayage: si applica invece a stella, nel seguente modo:
    • la chioma viene divisa in 5 grandi ciocche come le punte di una stella;
    • con il pennello e il decolorante si disegnano su tutta la lunghezza le ciocche che si andrà a schiarire; 
    • Finito il tempo di posa e raggiunto il giusto grado di decolorazione, si passa poi ad applicare una seconda colorazione per rendere il risultato finale, più naturale possibile.
COPYRIGHT DONNAFEMMINILE.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?



Lascia un commento
Contatti