Dieta plank menu: spuntini condimenti mantenimento e controindicazioni

Dieta PlanK menu originale e modificato, spuntini metà mattina e merenda vietati, condimenti ammessi nella dieta iperproteica e mantenimento 9 chili persi

Commenti 0Stampa

La dieta Plank, è un famoso regime alimentare inventato da Max Planck che promette di far dimagrire velocemente fino a 9 chili in 2 settimane.

In rete ne esistono di due tipi: la dieta Plank originale e la dieta Plank modificata, la prima è quella più rigida e dura perché non prevede l’assunzione di alcun carboidrati, quindi NO assoluto a pasta, pane, riso, cereali ecc, la seconda invece è la versione leggermente più soft che prevede l’assunzione di qualche carboidrato di tanto in tanto.

Inutile sottolineare il fatto che la versione originale è quella che permette raggiungere i maggiori risultati in termini di dimagrimento veloce.

Ricordiamo anche che questo regime è in pratica una dieta dimagrante iperproteica che fa dimagrire velocemente e perdere peso fino a 9 Kg in 2 settimane, con tante rinunce e sacrifici alimentari, basti pensare che nella dieta Plank menu, non sono presenti gli spuntini a metà mattina e pomeriggio ma ciò non influisce sul senso di fame e sazietà che rimangono sotto controllo grazie alle proteine.

Vediamo quindi nello specifico il menu della dieta Plank spuntini, i condimenti ammessi e la dieta Plank mantenimento, per non perdere i chili persi nelle due settimane precedenti.

 

Dieta Plank: cos'è e come funziona?

La dieta Plank, è un regime alimentare ipocalorico ma iperproteico basato sull'assunzione di proteine, animali e vegetali, sulla drastica riduzione dell'assunzione degli zuccheri, la mancanza totale dei carboidrati, basso consumo di fibre mentre i grassi sono solo quelli derivati dalla carne ed il pesce.

La regola base della dieta Plank, se si vuole dimagrire 9 chili in due settimane, è quello di attenersi scrupolosamente al menu senza fare alcuna variazione nei cibi o nelle quantità.

Come già anticipato, in rete, esistono due tipi di menu dieta Plank:

  • Dieta Plank menu originale: che è il menù studiato dall'inventore di questo regime alimentare, Max Planck. In questo menu, i carboidrati sono assolutamente vietati e quindi non sono presenti nell'elenco alimenti ammessi;
  • Dieta plank menu modificato: è il menu leggermente più soft rispetto a quello originale che è molto più duro ed impegnativo.

 

Dieta Plank menu: originale ma senza spuntini e condimenti

Nella dieta plank menu originale ci sono niente, o quasi, carboidrati, poche fibre e vitamine, per cui è facile che queste mancanze potrebbero dare luogo ad irritabilità e stress.

La dieta plank funziona, si perdono tanti chili ma purtroppo è faticosa sia dal punto di vista fisico che psicologico perché è molto restrittiva ma è pensata proprio per quelle persone che hanno bisogno e voglia, di perdere tanti chili di troppo in poco tempo. La perdita di peso stimata con il menu dieta plank originale è di 9 kg in 2 settimane

Fase di Mantenimento

Dieta Plank menu Originale: ecco cosa prevede:

  • Colazione: è consentito bere solo un caffè o thé senza zucchero + un piccolo panino per 5 giorni;
  • Spuntini: /
  • Pranzo: è possibile scegliere tra questi tipi di proteine: petto di pollo, uova sode, bistecca o pesce. La cottura è solo alla griglia o al vapore. Contorno a scelta tra: spinaci, pomodori, insalata, carote lesse o crude.
  • Cena: scegliere una sola proteina tra: prosciutto cotto, 2 uova sode, arrosto, bistecca; Contorno, uno tra: carote, insalata e pomodori.
  • Una volta a settimana per un 1 solo pasto, preferibilmente la domenica sera: è consentito mangiare quello che si vuole, nelle giuste quantità;
  • Una volta a settimana è consentito mangiare 1 porzione di frutta fresca a scelta tra: mela, pera, fragole o ananas.

 

 

Menu Dieta Plank: modificata, senza condimenti ma con alcune variazioni

La dieta Plank modificata è un regime dietetico leggermente più soft rispetto alla Plank originale perché prevede delle piccole variazioni al menu.

Anche in questa versione i condimenti sono vietati, per cui:

  • niente olio extravergine di oliva;
  • vietato qualsiasi altro grasso vegetale o animale che sia;
  • niente bevande alcoliche o gassate;
  • bandito qualsiasi tipo di zucchero.

La differenza tra menu Plank modificato e l'originale, sta in 3 differenze:

  • 1 porzione di formaggio magro spalmabile ma solo il giovedì a pranzo;
  • Il piccolo panino a colazione può essere sostituito con 3 fette biscottate;
  • Il pasto libero della domenica sera può essere sostituito con il pranzo.
Dieta plank menu:alimenti ammessi
Colazioneté o caffè senza zucchero + 3 fette biscottate (mar-merc-giov-ven-sab)
Pranzo

1 proteina a scelta + 1 contorno presi dal menu originale;

Il giovedì a pranzo è possibile mangiare un formaggio fresco spalmabile:ricotta, fiocchi di latte o tipo philadelphia.

Cena 1 proteina + contorno come nel menu Plank originale;
Spuntini - condimenti niente
Una volta a settimana 1 pasto della domenica a cena o a pranzo
Una volta a settimana 1 porzione di frutta

 

Nello specifico, ecco la Dieta Plank menu Modificata:

  • Colazione: thé o caffè senza zucchero +  3 fette biscottate ma solo 4/5 volte a settimana a partire dal martedì;
  • Pranzo: una proteina a scelta come il menu originale con la differenza che il giovedì a pranzo è possibile mangiare il formaggio fresco spalmabile come ricotta, fiocchi di latte o tipo philadelphia e 1 contorno tra spinaci lessi, carote, pomodori.
  • Cena: sempre una proteina e verdure come nel menu della dieta originale.
  • Spuntini: /
  • Una volta a settimana: il pasto libero della domenica sera può essere anticipato al pranzo;
  • Una volta a settimana è ammessa 1 porzione di frutta.

 

Dieta Plank mantenimento:

Se state cercando su internet informazioni su dieta Plank mantenimento, non è che non c'è niente è solo che la dieta Plank non lo prevede.

Al termine delle 2 settimane, infatti, non c'è una successiva fase di mantenimento necessaria per stabilizzare i chili persi ed i risultati raggiunti con il dimagrimento, per cui se non state attente e tornate subito al consueto regime alimentare, tutta la fatica fatta nei 14 giorni va a farsi benedire in men che non si dica.

L'unico modo per mantenere i risultati raggiunti con dieta Plank è quello di tornare a mangiare un po' di tutto in piccole dosi e affiancare al cibo sano anche un po' di attività fisica ed esercizi pancia e addominali, cosce e glutei ecc.

 

Dieta Plank controindicazioni:

La dieta Plank essendo un regime alimentare molto limitato nella scelta degli alimenti e del genere di alimenti consentiti, non può essere seguito per più di due settimane, perché troppo proteico ma scarso di fibre, vitamine, carboidrati e grassi, che sono elementi nutritivi fondamentali per la nostra esistenza.

La dieta Plank è controindicata se:

  • si soffre di disordini metabolici;
  • si è diabetici;
  • se si soffre di patologie renali;
  • chi ha il colesterolo alto;
  • se si soffre di anemia.
COPYRIGHT DONNAFEMMINILE.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Articoli Simili


Lascia un commento
Contatti