Mandala cosa sono e a cosa servono: per rilassarsi contro stress ansia

Mandala cosa sono e cosa servono i disegni spirituali come crearlo, disegnarlo e colorarlo per ritrovare concentrazione energia equilibrio se sei stressata

Stampa

Sei stressata e non sai come rilassarti? Hai già sentito parlare di Mandala o dei Mandala? No??? Allora te ne parliamo noi in questo articolo che mette in evidenza cos’è e come funziona il mandala, a cosa serve e perché è importante da fare nelle fasi di vita particolarmente dure, faticose e stressanti.

Il mandala, infatti, non è solo un disegno circolare dove tutti i punti convergono al centro ma è un espediente molto utile per riattivare la creatività, per rilassarti e per ricaricare le tue energie!

Sei curiosa di conoscere i mandala? Allora mettiti comoda e buona lettura.

 

Mandala cosa sono?

Che cosa sono i mandala? Il mandala, termine di origine sanscrita che indica ciò che vediamo davanti ai nostri occhi, è un disegno dalla forma circolare in cui tutti i punti convergono al centro. 

Secondo la filosofia orientale, il mandala è un simbolo spirituale e rituale che rappresenta il cosmo ed è anche una figura molto importante sia per l’Induismo che per il buddismo, in quanto utilissima per focalizzare l’attenzione, per delimitare lo spazio sacro e per aiutare la meditazione.

Ricordiamo infatti che nella tradizione buddista i mandala sono spessissimo disegnati con sabbie colorate che poi vengono distrutti subito dopo con il fine di simboleggiare l’impermanenza del mondo materiale.

Nel 2018, i mandala sono molto conosciuti anche in Occidente come tipologia di disegni fondati su motivi geometrici, circolari e diagrammi che simboleggiano il microcosmo dell’universo e che spesso sono usati in vari settori dalla spiritualità alla psicologia come espediente per ritrovare la calma, l’equilibrio interiore, la pace e la consapevolezza di sé stessi.

 

Mandala cosa serve il disegno spirituale?

A cosa serve il mandala: Come abbiamo già potuto vedere il mandala non è un semplice disegno a forma circolare ma è una specie di mappa interiore che serve a guidare coloro che intendono percorrere un percorso di crescita personale.

In pratica il mandala è un modo attraverso il quale è possibile far emergere e tradurre in colore emozioni, sensazioni, la vita trascorsa, le nuove idee, al fine di costruire o ricostruire il proprio equilibrio interno

Disegnare e colorare un mandala aiuta quindi a rendere visibile il proprio caos interno e a dargli una dimensione, in modo tale da consentirci di passare dal disordine più totale ad un ordine nuovo ed n movimento.

Possibile che un mandala possa fare tutto questo? Diciamo che secondo la tradizione orientale ciò è possibile grazie alla forma del cerchio e della simmetria che il mandala genera all'interno della persona concedendole la percezione dell'ordine e dall'armonia.

Il cerchio quindi essendo una forma ben definita funge da contenitore alle emozioni e ai pensieri confusi e riesce a veicolarli secondo un ordine armonico, come? Semplicemente disegnando un mandala.

Il silenzio che si genera durante il disegno ci consente infatti di ascoltarci, facendo emergere anche le nostre emozioni più nascoste e colorare in modo istintivo scegliendo colori secondo le sensazioni di quel momento, si riesce a portare sul foglio quello che siamo al nostro interno, ed è così che inizia l'esercizio sulla nostra consapevolezza.

Colorare un mandala diventa quindi una pratica semplice e molto efficace per addestrare la nostra mente al fine di favorire la concentrazione in una giornata dfficile o verso giorni che sapete già essere stressanti, la serenità e la tranquillità della mente.

 

Mandala contro stress e fatica: come crearlo, disegnarlo e colorarlo?

Mandala come crearlo, disegnarlo e coloralo? Per creare, disegnare e colorare un mandala ci sono ovviamente moltissimi modi e vanno dall'usare foglie, sassolini, petali di fiori, terre colorate, conchiglie al fatto di disegnare il mandala su vari supporti come la neve, la sabbia e perché no, anche sull'acqua.

A questi metodi si aggiungono poi i consueti modi per disegnare con i pennarelli, i pastelli, gli acquerelli, colori ad olio o a tempera, in questi casi però una volta finito il mandala si cancella o si brucia, così da insegnarci il non attaccamento alle cose.

A prescindere dalla tecnica di creazione del nostro mandala, dal tipo di disegno o colori utilizzati, il mandala saprà insegnarci a:

  • gestire i confini accettandone anche gli eventuali limiti;
  • strutturare in piena libertà lo spazio che sta all'interno dei confini;
  • trovare noi stessi, la nostra tranquillità e le nostre forze;
  • riuscire a concentrarsi rimanendo rilassati e calmi;
  • orientarsi e rispettare un modello di vita;
  • vivere con maggiore unità;
  • riuscire ad avere una personalità armoniosa;
  • attingere la forza dal nostro centro.

 

 

COPYRIGHT DONNAFEMMINILE.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?