Manicure russa 2018: cos’è come si fa e come usare le punte fresa

Manicure russa come si fa? Cos'è la dry manicure e cosa serve strumenti e come usare la fresa con punte diamantate per eseguire la manicure a secco

Commenti 0Stampa

La manicure russa, è una nuova tecnica per la realizzazione di una manicure a secco

Se un tempo c’erano infatti solo il french o il reverse french, oggi, per le amanti del mondo della nail art e della nail care, c’è anche la manicure russa, un nuovo metodo per la realizzazione della manicure, conosciuta anche con il nome di dry manicure o kombi manicure, nata appunto in Russia e che non prevede che le mani siano immerse nell’acqua, prima della sua realizzazione.

Ma vediamo esattamente cos’è la manicure russa 2018, come funziona, come sia e cosa serve per realizzarla.

 

Manicure russa 2018: cos’è?

Che cos’è la manicure russa? La manicure russa 2018, è la nuova frontiera della manicure e della nail care.

Prima c'era solo la manicure francese, ossia, la french manicure o la french reverse manicure, oggi c'è anche quella giapponese e la manicure russa. Quest'ultima, in pratica, è una nuova tecnica per realizzare una manicure a secco, dry o kombi manicure come la si preferisce chiamare, caratterizzata dalla mancanza di un passaggio fondamentale nella manicure classica, quello che prevede l’immersione delle mani nell’acqua, al fine di rendere più morbida la pelle, le cuticole e le stesse unghie, prima di iniziare a tagliare o spingere le pellicine.

Secondo gli estimatori della manicure russa, il passaggio dell’acqua mancante, permetterebbe di aumentare notevolmente la durata dello smalto semi permanente e di quello normale.

 

Manicure russa: come si fa e cosa serve?

Siete curiose ed impazienti di eseguire la manicure russa? Allora, prima di iniziare, vedete se avete a disposizione tutto ciò che occorre per fare la manicure a secco.

Manicure russa cosa serve:

1) Forbicine;

2) Bastoncino di legno d’arancio per cuticole;

3) Limette unghie di varie misure e durezza;

4) e la cosa più importante, una fresa di varie misure con punta diamantata, abbastanza dura ma non esageratamente abrasiva.

Per la fresa, visto che è uno strumento essenziale per la realizzazione di questa manicure, dedicheremo un paragrafo a parte.

Per il momento anticipiamo, per le meno esperte, che la fresa è quello strumento che serve di solito, a rimuovere lo smalto semi permanente o il gel nella ricostruzione unghie, quando la manicure è ormai rovinata e vogliamo rifarla da capo.

Manicure russa come si fa? Passaggi:

  • Per prima cosa rimuovi il vecchio smalto;
  • Dai la forma che più ti piace alle tue unghie, come ad esempio le unghie a mandorla
  • Con il bastoncino, spingi le cuticole all'indietro, stando attenta a non esagerare, perché potresti rovinare la pelle
  • Prendi ora la lima buffer, e lima le unghie sulla zona ungueale, in modo da lucidarle e opacizzarle in superficie.
  • Ora è il momento di prendere la fresa con le punte diamantate. Si usano quelle diamantate, perché sono più dure ma non rovinano troppo l'unghia. Ricordati poi che la fresa manicure a secco, si usa anche per eliminare la pellicine intorno alle unghie, cuticole comprese. Ma questo te lo spieghiamo in dettaglio nel prossima paragrafo dedicato alla fresa.

 

Punte fresa manicure russa: come si usano e quando? Passaggi:

Siamo arrivati alla fase in cui nella manicure russa si deve prendere la fresa con punte diamantate.

Allora, se si già esperta ok, ma se sei agli inizi o hai timori ad usarla, vai prima dalla tua estetista di fiducia e fatti fare una manicure russa, in modo da vedere bene non solo tutti i passaggi ma anche, e soprattutto, come usare la fresa nel modo giusto.

La fresa, infatti, è uno strumento molto abrasivo e appuntito che se usato male, potrebbe portare a brutte conseguenze come abrasioni o traumi alla pelle, per questo occorre precisione e attenzione quando la si usa.

Fatta questa premessa, andiamo a vedere come si usa la fresa nella manicure russa:

  • Fresa con punta a candela: in pratica, è quella più cicciotta al centro e più fine e lunga sulla punta. Prendi la punta, posizionala sulla fresa e con velocità molto bassa, circa 5000-6000 giri, sfiora le cuticole in modo da alzarle.
  • Cambia punta e metti sulla fresa punta a pietra: con questo tipo di punta, vai a passare lungo il contorno dell'unghia, alza le cuticole ed elimina le pellicine ai lati. Fatto ciò, è il momento di tagliare le cuticole, se vuoi puoi usare anche le apposite forbicine per cuticole.
  • Fresa con punta sferica: questa punta, serve in pratica a ripulire, lisciare e rifinire la zona dove hai appena tagliato le cuticole rifinire e perfezionare il tutto.
  • Fresa con punta stone sfera: è una punta più grande rispetto alla precedente che serve a lucidare la superficie dell’unghia e rimuovere la pelle secca,

A questo punto passa il buffer in modo da opacizzare l'unghia ed eliminare gli eventuali graffi prodotti dalla fresa.

Applica se vuoi, l'olio per cuticole e poi procedi ad applicare lo smalto in base alle nuove tendenze moda smalti 2018 o una nail art 2018.

COPYRIGHT DONNAFEMMINILE.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?



Lascia un commento
Contatti