Orecchio tappato: cosa fare rimedi naturali per stapparlo e prevenirlo

Orecchio tappato rimedi e cause che fanno tappare le orecchie, cosa fare e non fare e quali rimedi naturali efficaci ci sono per stapparlo e prevenirlo

Commenti 0Stampa

L'orecchio tappato è uno tra gli inconvenienti più comuni, antipatici e fastidiosi che ci possono colpire durante una vacanza, un viaggio, facendo sport o tra le mura domestiche e le sue cause, possono essere molteplici.

Va detto però che il fenomeno della pienezza auricolare e della pressione auricolare, conosciute forse di più con il nome di orecchie tappate, è un problema temporaneo che si risolve in poche settimane senza lasciare alcuna traccia ma nel caso in cui persista nel tempo, è necessario rivolgersi ad un medico esperto al fine di evitare delle complicazioni.

Andiamo quindi a vedere nel dettaglio l'orecchio tappato cos'è, le cause e i fattori di rischio ed i rimedi naturali per stapparlo e prevenirlo.

 

Orecchio tappato cos'è?

Che cos'è l'orecchio tappato? L'orecchio tappato è un problema molto molto comune che può colpire in qualsiasi momento dell'anno sebbene si presenti soprattutto nei mesi estivi, complice il bel tempo, i bagni al mare o in piscina, la musica ad alto volume ecc.

Più precisamente l'orecchio tappato è un fenomeno che prende il nome di pressione auricolare o di pienezza auricolare a seconda dei sintomi manifestati, quali ad esempio il senso di pressione, ostruzione o di congestione che rimane anche dopo aver eseguito degli sbadigli o delle deglutizioni, diminuzione dell'udito, senso di ovattamento all'orecchio o ad entrambe le orecchie ecc.

La pienezza auricolare quando è associata al raffreddore o ai sintomi dell'influenza, significa che il problema, con molta probabilità, è da rintracciarsi nell’ostruzione della tuba di Eustachio, ossia il condotto che collega l’orecchio alla gola e che permette ai fluidi di uscire dall’orecchio. Se infatti i fludi si accumulano nel condotto, è possibile l'insorgere di una infezione all'orecchio medio con conseguente gonfiore e dolore.

La pressione auricolare invece si verifica a causa si sbalzi improvvisi della pressione atmosferica, che si verificano in genere quando viaggiamo in aereo o facciamo un'immersione subacquea e tale sbalzo improvviso può causare le orecchie tappate e addirittura la rottura del timpano a causa del barotrauma creato per colpa della differenza tra la pressione interna ed esterna dell'orecchio.

 

Orecchio tappato sintomi:

Quali sono i sintomi dell'orecchio tappato? 

I sintomi della pressione auricolare, oltre alla sensazione di orecchio tappato, possono essere:

- dolore nella zona dell'orecchio o dietro al padiglione;

- prurito;

- fuoriuscita di secrezioni dall’orecchio anche pus;

- gonfiore, arrossamento e calore.

A volte l'orecchio tappato può essere accompagnato anche da altri sintomi quali:

  • febbre;
  • influenza: tosse, raffreddore, mal di gola, febbre, spossatezza e dolori;
  • malessere generale.

Complicazioni orecchio tappato: se alcuni dei sintomi riportati persistono per più di 3 o 4 giorni o se si è in presenza di febbre sopra i 38,3°C, forte dolore, gonfiore e arrossamento della cute, si consiglia di rivolgersi immediatamente al medico.

Quali sono le cause dell'orecchio tappato? Le cause possono essere varie e diverse tra loro ecco alcuni esempi.

 

Orecchio tappato acqua:

Orecchio tappato a causa dell'acqua: è possibile che dopo una doccia o un bagno al mare o in piscina, vi accorgiate di avere dei residui di acqua nel condotto uditivo e che la sensazione provata sia proprio quella di avere una strana sensazione di ovattamento e di sentire l'acqua filtrare all'interno dell'orecchio.

Nella maggior parte dei casi però l'acqua accumulata nel condotto uditivo si discioglie in poco tempo o viene eliminata con degli scuotimenti della testa e si sono casi, invece, in cui l'orecchio tappato dura per ore o anche per diversi giorni.

Ci sono poi delle volte in cui l'ovattamento dell'orecchio è accompagnato anche da un rischio sanitario di una certa entità, ossia quando l'acqua, cloro in piscina ed il sale in mare, possono effettivamente essere in grado di distruggere il film protettivo dell’orecchio, e dare così libero accesso agli agenti patogeni.

Se ciò accade, l'orecchio può infiammarsi e dare origine alla cd. otite, una patologia molto dolorosa che se non adeguatamente trattata, può trasformarsi in cronica e addirittura colpire le ossa.

I sintomi dell’orecchio tappato a causa dell'acqua, chiamato anche orecchio del nuotatore, sono:

  • orecchio tappato dopo un bagno al mare o in piscina, dopo una doccia o un’immersione.
  • prurito per alcuni giorni;
  • sensibilità dell'orecchio al tatto;
  • forti dolori localizzati all’interno dell’orecchio;
  • gonfiore, arrossamento e secrezioni.

 

Orecchio tappato aereo, treno o auto:

Che cos'è l'orecchio tappato in aereo? L'orecchio tappato in aereo o quando viaggiamo in treno, in pulmann, in montagna o anche in macchina, è causato dagli sbalzi di pressione.

Tale problema, infatti, si presenta soprattutto quando si sale o si scende rapidamente di altezza come avviene nella fase di post decollo e preatterraggio.

Il fastidio dell'orecchi tappato dura comunque relativamente poco e passa dopo qualche ora senza lasciare alcuna traccia. 

 

Orecchie tappato catarro e raffreddore:

L'orecchio tappato a causa del catarro e raffreddore: in presenza di raffreddore e catarro, è facile avvertire un senso di ovattamento all'altezza dell'orecchio.

Il catarro, che altro non è che il muco prodotto delle ghiandole contigue alla mucosa delle vie respiratorie, se si accumula all'altezza della tuba di Eustachio, in mancanza del normale drenaggio, può insorgere il cd. catarro tubarico ossia il catarro nelle orecchie.

Per cui se a seguito di una febbre, influenza o bronchite o raffreddore, vi trovate a fare i conti con un accumulo di catarro, è facile che uno dei sintomi avvertiti sia proprio quello dell'orecchio tappato a causa del catarro e del raffreddore.

Ed in questo caso per curare l'orecchio tappato dobbiamo per prima cosa trattare la causa che lo ha fatto manifestare, ossia il raffreddore e la produzione di catarro che deve necessariamente ridursi e fluidificarsi in modo significativo anche utilizzando un po' di soluzione fisiologica o altri rimedi naturali o attraverso appositi farmaci prescritti dal medico.

 

Orecchio tappato per il tappo di cerume:

Orecchio tappato a causa del cerume: tra le cause più comuni che possono portare all'orecchio tappato senza dubbio c'è il tappo di cerume.

L' iperproduzione di cerume, noto ai più come tappo di cerume, si verifica in presenza di queste condizioni:

  • quando dopo ripetuti bagni al mare o in piscina, l’acqua entra più volte nel condotto uditivo andando così a far aumentare il volume del tappo e con lui, il gonfiore ed il dolore.
  • dopo un forte raffreddore con tanto catarro.
  • se si usano spesso i tappi per le orecchie, in quanto questi accessori possono comprimere il cerume, ostacolandone la corretta fuoriuscita;
  • se per cause genetiche, si è più sensibili a soffrire di iperproduzione di cerume con conseguente accumulo.
  • se si è nuotatori professionisti: nuotare in acque non particolarmente calde può favorire la formazione di piccole protuberanze ossee benigne all’interno del condotto uditivo che possono ostacolare la fuoriuscita del cerume con il conseguente accumulo.
  • se siamo colpiti da dermatiti nel condotto uditivo: tali patologie infatti possono creare un ispessimento della pelle che seccandosi provoca desquamazioni che possono ostacolare la fuoriuscita del cerume.
  • in presenza di anomalie della masticazione,

 

Orecchio tappato cosa fare? Rimedi naturali per stapparlo e prevenirlo:

Orecchio tappato cosa fare? Rimedi naturali per stapparlo: rimedi naturali per stappare l'orecchio tappato sono ad esempio:

  • sbadigliare;
  • deglutire dell’acqua a piccoli sorsi;
  • non soffiarsi il naso perché la pressione sulle orecchie potrebbe peggiorare e creare seri danni agli ossicini dell'orecchio;
  • rimuovere il tappo di cerume dall'orecchio tappato con i tradizionali coni di cera da acquistare in farmacia, supermercati o parafarmacie. Attenzione però perché il loro uso scorretto potrebbe far peggiorare la situazione, per cui meglio rivolgersi ad un otorino di fiducia.

Orecchio tappato rimedi per prevenirlo:

  • se si è soggetti alla ipeproduzione di cerume, è possibile prevenire l'orecchio tappato applicando quotidianamente delle gocce emollienti come la cerulisina o il debrox che aiutano a mantenere fluido e pulito il condotto uditivo.
  • evitare di applicare l'olio di Oliva, l'olio di mandorle, olio di argan e qualsiasi altro unguento riscaldato al microonde, in quanto se non utilizzati in maniera corretta e alle giuste temperature, potrebbero causare ustioni nel condotto uditivo.
COPYRIGHT DONNAFEMMINILE.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?