Proteine in polvere prezzi 2017: migliori marche, cosa sono e costi

Migliori proteine in polvere prezzi 2017 del siero del latte, delle uova e della soia isolate, cosa sono e cosa servono veramente, fanno male o bene?

Commenti 0Stampa

Le proteine in polvere, sono un integratore nutrizionale o meglio un sport food ossia un alimento per lo sport a base di proteine derivate dal latte, dalle uova o dalla soia. 

Fino a qualche tempo fa, le proteine in polvere, erano utilizzate solo da atleti e da body builder per “mettere massa” anche se in realtà, servono più a riequilibrare gli aminoacidi consumati durante l’attività fisica, per cui servono solo in caso di allenamento adeguato, e a chi ha bisogno di aumentare le calorie nella dieta. 

Oggi invece le proteine in povere sono diventate di moda e sono assunte anche dalle persone comuni che pensano che assumendole, riescano a mettere massa muscolare o a dimagrire.

Vediamo quindi cosa sono le proteine in polvere, come funzionano sul muscolo, quali tipi di proteine in polvere esistono, a cosa servono e quanto costano, quindi il costo proteine in polvere prezzi per compresse.

 

Proteine in polvere cosa sono?

Le proteine in polvere sono un integratore nutrizionale molto comune tra gli atleti, gli sportivi, i body builder, gli amanti del fitness, e cioè da tutti coloro che desiderano un corpo tonico e definito senza grasso.

Secondo la SiNSEB, Società Italiana Nutrizione Sport e Benessere e la ACSM, America College of sport Medicine, invece, più che un integratore nutrizionale, le proteine in polvere sono invece uno sport food e cioè un alimento per lo sport che chi pratica attività fisica intensa o deve aumentare le calorie della dieta, può assumere per riequilibrare il dispendio di proteine dopo l’allenamento ma non servono per mettere massa o a dimagrire.
Inoltre, è da ricordare che un consumo troppo elevato di proteine in polvere ( + di 4-5g x Kg di peso corporeo), o proteine da cibo, può causare seri problemi ai reni e al fegato, di fatto però, non ci sono studi medici e clinici che ad oggi dimostrino una correlazione tra l’assunzione di proteine in polvere e patologie renali o epatiche in soggetti sani ma comunque si consiglia sempre di valutare la situazione con il medico di fiducia.

 

Proteine in polvere come funzionano?

Le proteine in polvere possono essere di vari tipi:

proteine in polvere dell’uovo;

proteine in polvere del siero del latte; 

proteine in polvere della soia.

A prescindere dalla loro origine, le proteine in polvere, sono un concentrato di aminoacidi ottenuti non chimicamente ma tramite processi fisici: microfiltrazione, scambio inonico e sprydryng, per cui niente di chimico.

L’assunzione delle proteine in polvere, invece, avviene sciogliendone una certa quantità, determinata in base al peso del proprio corpo, in genere tra 1,5 e 2 grammi per ogni chilogrammo di peso corporeo, nell’acqua o nel latte e, per migliorarne l’assimilazione, si può mangiare un frutto.

Superando le dosi consigliate non è possibile creare del problemi al fegato e reni ma addirittura si può ingrassare in quanto ogni grammo di proteina in polvere apporta 4 calorie ed un suo eccesso, si trasforma in grasso. Per cui non bisogna far passare il messaggio che più proteine si prendono e più muscoli si mettono.

Le proteine in polvere a cosa servono e sono tutte uguali? Vediamolo nel prossimo paragrafo.

 

Proteine in polvere a cosa servono? Sono tutte uguali?

Fino adesso abbiamo capito che le proteine in polvere, sono delle polveri molto spesso aromatizzate alla vaniglia, all’arancia, ecc, che vengono assunte per ristabilire il corretto apporto proteico dopo un allenamento intendo o per una specifica dieta. 

Le proteine in polvere sono tutte uguali? No, nascono ciascuna per scopi ben precisi ad esempio le proteine della caseina sono utilizzate da chi ha bisogno di un assorbimento di proteine prolungato mentre quelle del siero del latte da chi ha la necessità di un assorbimento rapidissimo.

Per le proteine in polvere quindi vale la stessa valutazione delle proteine alimentari, ossia, il valore biologico, sulla base di questo le prime sono quelle del latte, in particolare quelle del siero e le seconde quelle dell’albume d’uovo, poi ci sono le proteine della soia  meglio quelle isolate, quelle dei piselli per vegetariani, della carne o del petto di pollo.

Vediamo ora i vari tipi di proteine in polvere.

  • Proteine in polvere del siero del latte: Sono proteine con un valore biologico al 100% in quanto il siero è ottenuto separando il caglio dal siero, ed è quest’ultimo a contenere il più alto concentrato di aminoacidi ma anche di grassi, colesterolo e lattosio. Per purificare il siero del latte, si effettua invece la micro filtrazione o l’ultra filtrazione con lo scambio ionico. Con la micro filtrazione le proteine si ottengono passando il siero in un filtro microscopico mentre nel secondo, l’estrazione delle proteine avviene tramite le cariche ioniche che sfrutta la differente carica elettrica. Secondo diversi studi scientifici le proteine in polvere del siero del latte hanno parecchi benefici, sono infatti utili per chi deve perdere peso e deve ridurre la percentuale di grasso nel corpo e stimolano la diffusione di insulina. Per cui uno dei problemi legati alla loro assunzione si ha su chi deve prendere determinati farmaci. Le proteine in polvere da siero, riducono i livelli si zucchero nel sangue e ciò potrebbe causare un’interazione con alcuni medicinali farmacocinetici e farmacodinamici ma in particolare a dover stare attenti, sono coloro che assumono medicinali ipoglicemizzanti. Analogo discorso per chi ha il diabete, assume insulina o soffre di ipertensione, pressione alta.
  • Proteine in polvere della caseina: Le proteine in polvere della caseina, sono quelle che hanno un più basso valore rispetto a quelle derivate dal siero.  Nel caglio, infatti, il valore biologico VB è più basso ed è pari all’80% anche se hanno comunque un elevato potere saziante e sono lunghissime da digerire.

  • Proteine in polvere dell’uovo: Le proteine in polvere dell’uovo sono forse le più antiche, hanno un valore biologico pari a 100 e sono a lento svuotamento gastrico. Il loro livello qualitativo è molto alto, pensate che sono ricchissime di arginina, una sostanza che insieme ai glucidi, consente di aumentare i valori dell’insulina nel sangue e di conseguenza velocizza la rigenerazione dei tessuti del muscolo.
  • Proteine in polvere della soia: Le proteine della soia non sono quasi mai contemplate tra le scelte di atleti e body builder in quanto non sono così elevate dal punto di vista qualitativo in quanto prive di determinati aminoacidi essenziali. C’è da dire però che negli ultimi anni sono comparse sul mercato ottime proteine in polvere della soia che possono vantare alta qualità qualità di un ampio spettro di aminoacidi, una notevole concentrazione di BCAA (ramificati) e glutammina molto importanti per la crescita del muscolo.Le proteine della soia, dovrebbero quindi essere assunte da chi è nella fase di definizione muscolare in quanto l’ormone tiroideo tiroxina, detto T4 presente in esse, velocizza il metabolismo e di conseguenza.Pertanto se abbinate ad una dieta ipocalorica ed un allenamento mirato, consentono anche di dimagrire più velocemente

 

Proteine in polvere quando vanno assunte?

Quando vanno assunte le proteine in polvere?

Quando non riesci a raggiungere il giusto apporto proteico a colazione o durante gli spuntini;

Prima dell’allenamento: se non le hai assunte con il pasto nelle 3-4 ore precedenti, puoi assumerle anche un’ora prima del tuo work out;

Dopo l’allenamento: se hai bisogno di una fonte proteica rapida da assumere e facile da digerire.

 

Proteine in polvere prezzi 2017: costo

Le proteine in polvere costituendo un vero e proprio alimento, non sono infatti un integratore nutrizionale, devono essere assunte a dosi ben precise meglio poi scegliere le migliori dal punto di vista qualitativo e del valore biologico.

In commercio ci sono tantissime marche che vendono a vari prezzi proteine in polvere mentre i produttori reali sono solo una ventina in tutto il mondo.

Per sapere quindi se una marca di proteine in polvere è di qualità bisogna verificare che la materia prima impiegata sia anch’essa di grande qualità, e se non dovessi trovare questo tipo di informazioni, prova a chiedere direttamente al produttore.

Un altro consiglio è di evitare le marche che aggiungono aminoacidi o creatina, perché nella maggior parte dei casi sono aggiunti proprio per aumentare il livello proteico del prodotto.

 Proteine in polvere prezzi 2017:costo minimo 
 proteine in polvere da siero di latte da 20 euro
 proteine in polvere da uova da 12 euro
 proteine in polvere da soia da 10 euro

 

Migliori proteine in polvere 2017:

La lista che segue è stata reperita sulla base di ricerche internet su siti specializzati e non vuole assolutamente sostituire il parere medico - scientifico o prove di analisi.

L'elenco, pertanto, è puramente indicativo.

Top 5 migliori proteine in polvere di siero da latte:

  • Optimum Nutrition 100% Whey Gold Standard;
  • Labs Proteine Serie 100% Grass Fed sieroproteine isolate;
  • MuscleTech Phase 8;
  • BSN Syntha 6;
  • Optimum Nutrition Pro Complex.

 

Top 5 migliori marche di proteine in polvere dell'uovo:

  • NOW Foods Eggwhite proteine;
  • MRM All Natural Bianco d'uovo Protein;
  • Bulksupplements puro bianco d'uovo proteine in polvere;
  • Universal Nutrition Milk & Egg;
  • Julian Bakery Paleo proteine dell'uovo Polvere Bianco.

 

Top 5 migliori proteine in polvere di soia:

  • Universal Nutrition avanzata di proteine di soia;
  • Bulksupplements puro isolato proteico di soia in polvere;
  • NOW Foods proteine della soia;
  • Naturade 100% di proteine di soia Booster;
  • Di natura più Spiru-Tein.
COPYRIGHT DONNAFEMMINILE.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?



Lascia un commento
Contatti