Unghie gel 2018: cos'è e la differenza con lo smalto semipermanente

Unghie gel e smalto semipermanente ecco qual è la differenza tra queste due tecniche di manicure molto diverse vediamo cos'è e come funziona durata e costi

Commenti 0Stampa

Se ti stai chiedendo qual è la differenza tra le unghie gel e lo smalto semipermanente, allora continua a leggere perché oggi in questo nostro nuovo articolo parliamo proprio di questo. 

Capire le differenze tra queste due tecniche, infatti, è molto importante perché significa anche capire qual è la soluzione migliore per noi stesse, in base alle nostre esigenze economiche, di tempo e di risultati.

Andiamo quindi a spiegare per prima cos’è lo smalto semipermanente e cosa sono le unghie gel, quali sono i vantaggi e gli svantaggi di entrambe queste manicure, quali sono i risultati e l’effetto finale, la durata, i costi e come anticipato, qual è la principale differenza tra lo smalto semipermanente e il gel per unghie.

 

Cos’è lo smalto semipermanente?

Come anticipato nella premessa del nostro articolo, prima di andare ad analizzare le differenze tra lo smalto semipermanente e le unghie gel, dobbiamo prima capire in cosa consistono queste due tecniche.

Partiamo allora con lo spiegare che cos’è lo smalto semipermanente, come funziona, come si fa, qual è il risultato finale che si ottiene e quanto costa.

Cos’è lo smalto semipermanente? E’ un prodotto cosmetico fotoindurente, ossia che si indurisce con il calore, che si applica alle unghie come uno smalto tradizionale ma a che differenza di quest’ultimo, ha una durata maggiore.

La manicure con lo smalto semipermanente, infatti, dura bella e perfetta, in media almeno due settimane in più rispetto al tradizionale di contro però ha che la sua durata rispetto, invece, alle unghie gel, è nettamente inferiore, per cui va applicato con maggiore frequenza, se vogliamo che questo tipo smalto, a livello estetico, sia all'altezza di una ricostruzione gel.

La sua rimozione, invece, è molto più facile del gel.

Possiamo dunque dire che lo smalto semipermanente, alla fine dei conti, può essere un ottimo alleato, a metà strada tra uno smalto classico tradizionale e la ricostruzione unghie gel con lampada UV ma con i seguenti vantaggi:

  • può essere utilizzato anche da chi non è esperta di manicure e nail art;
  • è facile da applicare;
  • va applicato e polimerizzato sotto la lampada, per cui dura molto di più rispetto allo smalto tradizionale;
  • i tempi di applicazione non superano i 15-20 minuti;
  • la rimozione dello smalto semipermanente è molto veloce perché non ha bisogno di essere prima limato o fresato ma basta un solvente per unghie: un remover in grado di eliminare in soli 5 minuti di immersione, lo smalto come se fosse una pellicola.
  • lo smalto semipermanente ti permette di eseguire qualsiasi nail art e decorazione;
  • la durata dello smalto smalto semipermanente è nettamente superiore rispetto a quello classico perché crea uno spessore maggiore sull'unghia e quindi le unghie sono più resistenti;
  • lo smalto semipermanente professionale costa dai 20-35 euro.

Gli svantaggi dello smalto semipermanente, invece, sono:

  • la lucentezza del colore, rimane impeccabile solo per 15 giorni mentre nelle unghie gel rimane anche per 1 mese;
  • con lo smalto semipermanente non è possibile effettuare allungamenti o la ricostruzione delle unghie con tip o altra tecnica.

 

Unghie gel 2018: cos'è?

Capito ora, cos'è lo smalto semipermanente, passiamo a spiegare cosa sono le unghie gel 2018?

Le unghie gel, sono un tipo di ricostruzione unghie che si realizza con prodotti diversi. Per realizzarla, infatti, non basta un semplice smalto ma serve uno specifico kit di ricostruzione unghie gel, che servono a ricostruire l'unghia rovinata, a rinforzare quelle fragili e deboli aumentandone lo spessore e ad allungare le unghie.

DIciamo quindi che già da queste poche righe, si capisce che le unghie gel sono abbastanza difficili da realizzare da sole, se non siete tanto pratiche di tecniche ricostruttive unghie.

Pro e contro delle unghie gel:

  • devono essere livellate, attraverso la limatura;
  • si deve creare la bombatura centrale;
  • devono essere modellate in base alla forma di unghie che più piace. Tutto questo ovviamente si fa con numerosi passaggi specifici.
  • la rimozione del gel UV è molto più lunga di un normale smalto, anche semipermanente, perché lo strato di gel va rimosso con la fresa;
  • la realizzazione di una ricostruzione unghie gel UV, è molto lunga perché richiede passaggi ben precisi e grande manualità, nelle diverse fasi di limatura, ma al contempo offre risultati eccezionali ed una durata anche superiore al mese.
  • la qualità della ricostruzione unghie gel è nettamente superiore al semipermanente sia in termini di resistenza dell'unghia stessa che grazie al gel, risulta quindi maggiormente protetta dai piccoli traumi accidentali e dalle rotture.
  • le unghie gel consentono di allungare l'unghia naturale con tip o cartine, di ricostruirla se spezzata o sfaldata, di renderla dura e resistente se fragile e debole, di renderla bella e perfetta anche se ingiallita.
  • I costi unghie gel variano in media dalle 45 alle 60 euro ma il prezzo può comunque variare da città a città e da centro estetico a centro estetico.
  • i tempi per realizzare una manicure unghie gel vanno da 1 ora e mezza fino a 2 ore.
  • possibilità di realizzare le migliori nail art 2018.

 

Unghie gel: qual è la differenza con lo smalto semi permanente?

Abbiamo spiegato cos'è lo smalto semipermanente e cosa sono le unghie gel UV, passiamo ora a vederne le differenze.

Qual è la differenza tra lo smalto semipermanente e le unghie gel?

Dal punto di vista:

economico: la differenza è abissale perché il costo dello smalto semipermanente è di circa 20 euro mentre per le unghie gel il prezzo, si aggira dalle 45 alle 60 euro. Per cui se volete risparmiare tempo e soldi, dovete per forza rinunciare alla ricostruzione gel ed applicare uno smalto semipermanente;

durata: le unghie gel battono di gran lunga lo smalto semipermanente, le prime durano più di un mese mentre il secondo al massimo 15 giorni;

effetti e risultato finale: anche qui le unghie gel UV battono il semipermanente, anche se nella prima settimana di applicazione, il risultato può sembrare simile.

salute: se dovete decidere se vi conviene di più farvi una ricostruzione unghie gel con lampada UV o un semipermanente, considerate anche quest'ultimo è semplicemente una copertura estetica mentre la ricostruzione è più aggressiva e può indebolire le unghie naturali, rovinarle, ingiallirle e renderle più soggette all'onicomicosi.

COPYRIGHT DONNAFEMMINILE.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Articoli Simili


Lascia un commento
Contatti